Iscriviti: Feed RSS

Santuario della Madonna del Monte di Castiglione Messer Marino (Chieti)

Una pastorella semplice e buona, muta dalla nascita, una sera, mentre pascolava il gregge rimase colpita dalla vista di una statua bellissima della Madonna col Bambino, tra i rami di un abete. Tornata al paese la giovinetta muta, come se sempre avesse avuto il dono della favella, in chi s’incontrava, diceva: “Ho visto la Madonna!”.

Di fronte all’evidente prodigio, i paesani numerosi accorrono al luogo indicato, e trovano su un albero la statua della Madonna col Bambino, nell’atto di consegnarLe il globo, quasi a dirLe: “Pensaci Tu: il Tuo Cuore Materno può salvarlo”.
Dalla storia dei santuari mariani legati alla storia dei sordomuti (1971).

     

Chiesa di Castiglion Messer Marino (Chieti)

Con la fiera di San Raffaele, il 10 settembre si aprono i festeggiamenti per la Madonna del Monte.


Visualizzazione ingrandita della mappa

La mattina del giorno successivo, gli abitanti compiono un pellegrinaggio rituale al Santuario posto in cima al monte sovrastante il paese, ricco di pascoli per  l’allevamento di bestiame.

Ogni sette anni anche la Madonna viene portata al Santuario in processione. La giornata prosegue con un’allegra scampagnata: il paese si spopola e tutti, per devozione, rimangono fino a tarda sera sul monte.

Il giorno 12 si svolge la processione con i donativi alla Madonna. Al mattino, decine di donne, si radunano in chiesa con le loro conche piene di grano ed altri cibi votivi. La statua è portata in processione da quattro donne ed è preceduta da una doppia fila di portatrici di conche; dietro segue il resto dei paesani con la banda musicale.

A processione conclusa, il contenuto delle conche viene consegnato al comitato promotore dei festeggiamenti quale contributo al finanziamento generale della festa.

Da Gandolfi. Fonte: abruzzovacanze.net 

Il paese è situato in montagna nelle immediate vicinanze del Molise nei pressi della sorgente del fiume Sinello.

Di origini medievali il comune prende nome dal suo fondatore, il messer Marino Caracciolo. Castiglione Messer Marino è noto per l’artigianato della pietra scolopita, come si evince dal bel portale che decora la facciata della chiesa parrocchiale.

In inverno i castiglionesi danno vita alla commovente tradizione della ‘ndorcia: nel pomeriggio della vigilia di Natale, le famiglie locali bruciano fascine davanti alle case per riscaldare Gesù Bambino.

Le prime notizie del paese risalgono al XII sec. Successivamente entrò a far parte dei possedimenti dei Caracciolo, fino al Quattrocento. La collocazione del paese su un colle tra l’alveo del torrente Sente e l’area sorgentifera del Treste e del Sinello, domina su colline e zone lasciate al pascolo.

Comune di Castiglion Messer Marino. 1000 mt s.l.m.  abitanti 2500 circa.

Fonte: abruzzocittà.it

Santuario della Madonna del Monte
di Castiglione Messer Marino, Chieti

(a cura di Franco Zatini)

Santuario della Madonna del Monte di Castiglione Messer Marino

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini