Iscriviti: Feed RSS

Lavoro, il portale per le ricerche dei disabili.

Lavoro, il portale per le ricerche dei disabili. I motori di ricerca verticale permettono di aggregare insieme dati della stessa natura ricercandoli, ad esempio, in enne siti di annunci lavoro, per poi proporli, secondo un criterio prestabilito dal software, all’utente che ne ha fatto richiesta. Ma, mentre l’Italia degli annunci economici online scopre i vertical search engines c’è chi, purtroppo la vertical search deve farla ancora a mano.
Unico nel suo genere www.lavoroperdisabili.it è uno strumento di fondamentale importanza per tutti i disabili e per coloro che appartengono alle categorie protette. L’idea di creare un sito di questo tipo è nata da Fabio Paratore, un trentenne con la passione per l’informatica che, per esigenza si è dovuto specializzare da solo. Appartiene, infatti, anche lui alle categorie protette e come tutti gli altri, sbatte la testa per riuscire a trovare un lavoro adatto. Nato inizialmente come sito di annunci di lavoro, in breve tempo lavoroperdisabili.it è diventato una specie di bibbia del settore. Fornisce tutti gli aggiornamenti sulle leggi, permette di scaricare le guide sulle agevolazioni, ha una zona chat, un forum, una sezione che illustra e spiega tutti i tipi di contratti di lavoro ed anche un’area che spiega come scrivere un curriculum o una lettera di presentazione. In più c’è una zona dedicata alla “vostra arte”, dove gli utenti artisti rendono visibili le loro opere o le loro capacità.
E dopo quasi due anni di vita, gli iscritti alla newsletter sono più di trecento e, secondo le statistiche interne di Paratore, le pagine viste sono circa 165 mila al mese e gli autentici unici mensili circa 6 mila. Per questo sito non c’è un modello di business di cui parlare perché, oltre alle entrate di Google, Fabio Paratore, nonostante fornisca un servizio importantissimo, non riesce o non sa come guadagnarci: “mi piacerebbe riuscire ad ottenere delle partnership, dice Paratore, una maggiore visibilità sugli altri siti, e un contatto remunerativo con agenzie che potrebbero abbonarsi anche al mio sito come fanno, ad esempio, con Categorieprotette.it”.
Tornando alle ricerche verticali, nel sito c’è la sezione di annunci, che prevede sia l’inserimento che la ricerca multipla sul network online nazionale, oltre agli annunci che già arrivano sul sito, Fabio Paratore, non potendo adottare un proprio motore di ricerca, si collega ai due siti leader italiani: Jobrapido.it e Jobcrawler.it. e se li aggrega quasi manualmente ottenendo gli stessi ottimi risultati del robot dei motori di ricerca.
Vito Lomele, fondatore e CEO di Jobrapido.it spiega che “il sito è già in grado di inviare dei contenuti indicizzati a chi li richiede” e aggiunge di essere aperto ad ogni forma di collaborazione con i siti di annunci, mentre Andrea Musumeci, fondatore e amministratore unico di Jobcrawler.it dice che, “da sempre attenti alle esigenze dei disabili e delle categorie protette, abbiamo reso disponibile in home page un link per scaricare un software gratuito che permette di creare sul proprio sito un proprio aggregatore”. Fonte: la repubblica.it.


 

INFO (a cura della Storia dei Sordi)

Centri Provinciali d’Impiego

Lavoro e disabilità

Handimpresa

sp026