Iscriviti: Feed RSS

Kick boxing, Giovanni Improta campione Wpkc e Wtka

Kick boxing, Giovanni Improta campione Wpkc e Wtka.
CASALUCE. Ennesimo trionfo per Giovanni Improta. Il campione di kickboxing di Casaluce, allenato dal padre Antonio nella palestra di Teverola gestita dalla famiglia Improta, ha conseguito sabato 11 giugno, al Palazzetto dello Sport di Aversa il titolo di campione intercontinentale per ben due federazioni: la Wpkc e la Wtka.

In palio, infatti, l’unificazione delle due cinture. Sulla strada dell’atleta di Terra di lavoro, con alle spalle un palmares di tutto rispetto (campione italiano professionisti Iska categoria 72,500 kg. Campione italiano professionisti Wpka, campione europeo professionisti Wtka), l’atleta ungherese Istvan Szucs che vantava, dal suo canto, già sessanta incontri da professionista, con numerose vittorie, tra cui un campionato europeo K1.

Dopo un primo round interlocutorio, la pressione di Improta sull’ungherese ha iniziato a dare i suoi frutti sbilanciando l’incontro decisamente a favore dell’atleta italiano che nel secondo e terzo round già piazzava dei ganci che minavano la solidità dell’ungherese.

La conclusione era ormai nell’aria quando al quarto round, sulle sette riprese previste, Improta, dopo l’ennesimo colpo messo a segno, otteneva la vittoria su Szucs per ko tecnico. Un’ovazione ha accompagnato la proclamazione dell’atleta nostrano come campione intercontinentale per le due federazioni.

In una bella serata di sport caratterizzata, prima dello svolgimento dell’incontro clou, da esibizioni di altre discipline come quelle di judo e danza del ventre da parte degli iscritti della palestra “Top Line Center” di San Marcellino e di latosa escrima e karate da parte di altri atleti provenienti da altre zone della Campania, Giovanni Improta ha raccolto, dunque, un nuovo successo, riuscendo, ancora una volta, ad emozionare e coinvolgere il pubblico presente, ad iniziare dai suoi tifosi che lo seguono ovunque.

Adesso l’obiettivo prossimo è il mondiale.

Raffaele Di Biase Fonte: pupia.tv 16 giugno 2011

PER SAPERE DI PIU’

Giovanni Improta

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini