Iscriviti: Feed RSS

Persone non udenti, il Tribunale e la Questura di Vicenza

Persone non udenti, il Tribunale e la Questura di Vicenza hanno promosso un’iniziativa per facilitare l’accesso dei servizi della pubblica amministrazione.

Il 15 marzo si è svolto presso il Tribunale di Vicenza un incontro indetto dal Presidente Alberto Rizzo e dal Questore di Vicenza Giuseppe Petronzi, con lo scopo di presentare l’iniziativa promossa dal Tribunale e dalla Questura riguardo la necessità di facilitare l’accesso ai servizi erogati dalla pubblica amministrazione anche agli individui con diverse abilità. Come sostenuto dal Presidente, è sempre più importante, per la pubblica amministrazione, rendere un servizio fruibile a tutti i cittadini.

È necessario, dunque, in conformità alla convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, valorizzare tutte le abilità e trarne benefici per l’intera società.

In attuazione degli articoli 3 – Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali – e 97 – I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione – della Costituzione, il Tribunale si è già impegnato a promuovere tali principi con progetti volti a considerare la diversità non come un impedimento ma come un valore, attraverso interventi diretti a facilitare l’accesso ai servizi.

Costituzione italiana art. 3 storia dei sordi

Nello specifico è importante creare le premesse affinché si possa lavorare, e quindi vivere, in un ambiente privo di pregiudizi che garantisca l’abbattimento delle disuguaglianze. Molto spesso, continua il Presidente, le barriere più subdole e perniciose non sono quelle architettoniche, ma quelle sociali e invisibili, che portano all’esclusione.

Con il progetto firmato oggi  (15 marzo, n.d.r.) il personale della pubblica amministrazione avrà la possibilità di acquisire la conoscenza della Lingua dei segni, in modo da agevolare l’erogazione dei servizi alle persone non udenti.

Tribunale di Vicenza / Questura di Vicenza

Fonte: vicenzapiu.com

PER SAPERE DI PIU’

Lingua dei Segni

Costituzione Italiana

Costituzione Italiana art. 1