Iscriviti: Feed RSS

Premio Giulio Tarra 2019

Il Pio Istituto dei Sordi, ai sensi del suo Statuto, in occasione del 160° anniversario della sua  fondazione, in collaborazione con il Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha confermato anche per il corrente anno 2019, il «Premio don Giulio Tarra: ricerche e studi per la sordità».

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’
Sono ammessi a partecipare studiosi italiani e stranieri delle discipline scientifiche ed accademiche (pedagogiche, mediche, linguistiche, psicologiche, sociologiche, storiche, ingegneristiche, informatiche, ecc.) che hanno svolto indagini e prodotto lavori scientifici sul tema della sordità.

Il premio prevede tre sezioni:
1.Monografie.
2.Articoli.
3.Strumenti.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Monografie e curatele di volumi contenenti uno o più capitoli del curatore: sono previsti 3 premi, riservati alle opere inviate dagli Autori o dalle Case Editrici, pubblicate in italiano negli anni dal 2014 al 2018 compresi.
Per ogni opera candidata è necessario l’invio di 5 copie in versione cartacea o pdf/e-book.

Articoli e capitoli di libri: sono previsti 2 premi, riservati ad articoli di almeno sette pagine, pubblicati su riviste scientifiche e a capitoli di libri, di almeno 10 pagine, in lingua italiana o inglese editi negli anni dal 2014 al 2018 compresi, e inviati dagli Autori in 5 copie cartacee o in pdf.

Strumenti: sono previsti 2 premi, riservati a strumenti (libri, app, software, …) pubblicati in lingua italiana, negli anni dal 2014 al 2018 compresi, inviati dagli Autori o dalle Case Editrici in almeno 5 copie cartacee o in pdf.

Ogni autore può inviare un massimo di due opere per categoria e per ogni categoria potrà ricevere al massimo un premio.

Le opere devono pervenire all’indirizzo sotto indicato entro il 31 marzo 2019

«Premio don Giulio Tarra: ricerche e studi per la sordità».
Pio Istituto dei Sordi – Via Giason del Maino, 16 –  20146 MILANO

Le copie delle opere pervenute saranno donate al Pio Istituto dei Sordi.

CRITERI PER L’ASSEGNAZIONE DEI PREMI
I criteri di cui la Commissione terrà conto nell’assegnazione dei premi sono, nell’ordine:
1) Innovatività del contributo.
2) Utilità concreta delle conoscenze emerse dal lavoro di ricerca.
3) Diffusione in ambito nazionale ed internazionale.
I “Premi” saranno attribuiti secondo il giudizio insindacabile della Commissione valutatrice.

CONSEGNA DEL PREMIO
La consegna dei “Premi” avrà luogo, con una cerimonia pubblica, in una data che verrà comunicata in seguito. I premi consisteranno in targhe e menzioni.

PER INFORMAZIONI E CHIARIMENTI
Centro di Ricerca per le Relazioni Interculturali dell’Università Cattolica di Milano:
– relazioni.interculturali@unicatt.it
– http://centridiricerca.unicatt.it/relazioni_interculturali
– tel.02-7234.3604

Riportiamo di seguito i MODULI (scaricabili in formato PDF) per poter accedere ad una richiesta di contributi da parte della Fondazione: Modulo per richiesta di contributo “Individuale” (persone fisiche) e Modulo per richiesta di contributo per “Progetti” (Associazioni/Cooperative/Enti).

Premio Giulio Tarra 2019

La Fondazione  “Pio Istituto dei Sordi”  di Milano è apartitica ed apolitica e non persegue finalità di lucro. La Fondazione persegue le proprie finalità statutarie su tutto il territorio della Repubblica Italiana.

L’Ente persegue finalità di solidarietà sociale e di promozione e realizzazione di servizi e interventi a favore di persone in stato di disabilità uditiva, favorendo percorsi di inclusione sociale attraverso forme globali di sostegno alla persona.

Per il raggiungimento dello scopo, l’Ente opera prevalentemente nell’ambito dei servizi alla persona, dell’istruzione, dell’assistenza sociale sanitaria e socio-sanitaria e della beneficenza, esercitando le attività, che si elencano di seguito:

  1. la realizzazione di interventi di formazione, istruzione, assistenza ed educazione morale e religiosa in favore di persone in stato di disabilità uditiva in accordo con i valori cristiani che ispirarono i fondatori dell’Istituto;
  2. la promozione e la realizzazione di interventi assistenziali in favore di persone in stato di disabilità uditiva giovani ed anziane;
  3. la realizzazione di interventi ed attività socio-assistenziali, socio-sanitarie e sanitarie in favore di persone in stato di disabilità uditiva;
  4. l’erogazione di provvidenze economiche finalizzate alla realizzazione di progetti aventi come obiettivo il superamento delle barriere di comunicazione e delle difficoltà di interazione connesse e/o derivanti dai problemi causati dalla sordità;
  5. la realizzazione di attività a carattere informativo e divulgativo per la diffusione della conoscenza dei problemi inerenti alla sordità;
  6. la realizzazione e la gestione di strutture assistenziali aventi lo scopo di migliorare le condizioni di vita di persone in stato di disabilità uditiva;
  7. la promozione e la realizzazione di attività di ricerca finalizzate allo studio delle cause della sordità ed al miglioramento delle condizioni di vita delle persone in stato di disabilità uditiva;
  8. la promozione e la realizzazione di convegni e di seminari di studio inerenti ai problemi della sordità e delle patologie audiologiche che affliggono la popolazione;
  9. l’erogazione di provvidenze economiche agli istituti di ricerca che promuovono lo studio della sordità e la ricerca delle soluzioni tecnologiche finalizzate a ridurre le barriere comunicative imputabili alla sordità.

L’Ente si riserva in ogni caso la facoltà di attivare centri climatici e soggiorni terapeutici a favore di sordi su tutto il territorio nazionale.

L’Ente ha facoltà di instaurare rapporti e collaborare con Istituzioni pubbliche, Soggetti privati ed Enti esteri, in particolare con le Organizzazioni Non Governative.

Per il perseguimento delle proprie finalità l’Ente potrà attivare ogni genere di negozio giuridico, anche a contenuto patrimoniale, necessario all’incremento delle capacità economiche e patrimoniali; la Fondazione potrà inoltre istituire e partecipare a società di capitali con lo scopo di incrementare le risorse economiche da destinare allo svolgimento delle attività di solidarietà sociale.

La Fondazione prioritariamente eroga contributi ad Associazioni, Enti, Cooperative che gestiscono progetti rivolti a persone con disabilità uditive. In via del tutto eccezionale provvede ad erogare contributi a singole persone fisiche previa documentazione (moduli).

PER SAPERE DI PIU’
Giulio Tarra

Alessandro Manzoni e Giulio Tarra