Iscriviti: Feed RSS

Opinione – Per conoscere. Come avvicinarsi alla sordità infantile…

Anche l’Ens di Trento ha raccolto in un libretto, 96 pagine rilegate in brossura, sulla copertina la facciata della loro Sezione Provinciale, il mezzo secolo di operosità dell’Ente Nazionale Sordomuti trentina. Nella prefazione, è riportata la parte essenziale dell’«adunanza costitutiva», in cui è scritto che «Il giorno 1 luglio 1952 ebbe luogo l’Assemblea Generale per la costituzione del Comitato Provinciale E.N.S. della Provincia di Trento, e contemporaneamente l’adunanza annuale dell’Associazione Trentina Sordoparlanti….». L’obiettivo della pubblicazione, tiene a precisare il presidente provinciale, Armando Pedulla, presentando il libro, non è solo ricordare e divulgare le esperienze vissute e le tappe più significative della Sezione, ma anche di contribuire a promuovere presso le autorità locali, le scuole, i luoghi di lavoro e ricreativi, e dunque presso la società in generale, una maggiore visibilità e conoscenza del sordo e della sordità, affinché non sia più un «handicap invisibile».


Libro “Per conoscere. Come avvicinarsi alla sordità infantile…” a cura della Provincia di Bergamo (Ranica, Bg, 2002, Tip. Maggioni Lino, pp.30)

Opinione di Marco Luè
Il settore Politiche Sociali della Provincia di Bergamo, dimostratosi ancora una volta sensibile alle problematiche di una parte della cittadinanza, ha dato alle stampe e distribuito ai cittadini della “bergamasca” un agile documento, 36 pagine nel formato tascabile, 15,5×21,5, dal titolo accattivante «Per conoscere… Come avvicinarsi alla sordità infantile…», dove i puntini stanno ad indicare la complessità del problema, ma vogliono anche suggerire che non serve lievitare le questioni, ma «…tante volte basta conoscere, essere informati, per riuscire a cominciare un viaggio, evitando una serie di piccoli incidenti che potrebbero renderlo sgradevole…», come premettono gli istruttori tecnici provinciali che lavorano con i ragazzi sordi per avviarli nel percorso scolastico, primo passo importante lungo il cammino della vita. L’esperienza maturata negli anni ha suggerito alla Provincia di Bergamo – che si definisce l’unica provincia lombarda a possedere un servizio con personale assunto di ruolo che si occupa dell’integrazione dei disabili sensoriali – l’idea di raccogliere le varie informazioni più o meno tecniche che riguardano il sordo, di riscriverle in maniera il più possibile semplice e schematica per permettere sia agli insegnanti, sia ai genitori, di affrontare i problemi e le insicurezze che la sordità comporta. L’opuscolo non è un trattato, ma è spiegato tutto quello che si deve almeno sapere sulla sordità: che cosa è, quali sono le cause, come accorgersi o sospettare la sordità, esami audiometrici ed audiogrammi, gradi di sordità, tipi di protesi, funzionamento e problemi delle stesse, compresi quelli degli impianti cocleari, che sono pure essi delle protesi. rc018 (2002)