Iscriviti: Feed RSS

Santuario della Madonna degli Angeli di Capitignano (L’Aquila)

Il Santuario della Madonna degli Angeli di Capitigniano (L’Aquila)
“…Costruito per volere della popolazione, c’è il Santuario della Madonna degli Angeli, in parte finanziato dalla famiglia Ricci di Mopolino. La chiesa si presenta con la facciata principale coronata a cuspide, decorata da un timpano. L’aspetto più importante, che riveste il culto, è dato da una balconata sulla facciata, utilizzata per l’esposizione delle reliquie. La chiesa è ad aula unica rettangolare con tre altari. Il presbiterio, attraverso l’arco trionfale, è separato dalla navata ed è coperto da una cupola ellittica.

Inoltre, sulla parete presbiteriale sono addossati  due locali a pianta rettangolare ed il campanile. Le lapidi, in sacrestia, ricordano l’evento del miracolo dell’apparizione della Madonna e le udienze concesse da Pio VI il 17 dicembre 1785 ai fratelli Ricci e da Pio VII il 25 luglio 1815. Entrambi concessero le indulgenze a chiunque visitasse la chiesa il 21 giugno e il 2 agosto di ogni anno. L’aula della chiesa è caratterizzata da finto marmo con capitelli corinzi in oro zecchino. Sulla pareti laterali due altari: il laterale destro racchiude i reliquiari; quello sinistro presenta una tela raffigurante S. Giovanni Battista. L’altare maggiore è dedicato alla Madonna…”

Il Miracolo…
“Una pastorella, nella seconda metà del XVII secolo, il 21 giugno 1657, come racconta la storia, si era riparata in un’edicola sacra detta “Degli Angeli”, lungo una strada di campagna. Fece un gran diluvio che mise la campagna sotto sopra. Capitignano comunque non era stato offeso dal temporale perché questa giovinetta si era rivolta alla Madonna chiedendo di salvare il paese e le campagne. La pastorella era muta e sorda. Le apparve la Madonna con le lacrime di sangue e le disse di andare dal parroco perché in quel posto voleva una chiesa.

Il parroco di allora, don Mariantonio, si impressionò quando vide parlare la pastorella, era un miracolo, e con tutto il paese fece costruire la chiesa. La pastorella era sordomuta, la Madonna le ha parlato e ha chiesto un santuario a lei dedicato, in quanto, in quell’edicola sacra, stava sotto l’acqua, perché dove la pastorella si era riparata vi era una cornicella di pietra con la statua della Madonna. Il sacerdote e la gente di Capitignano andarono poi a vedere la pastorella. Arrivati lì la ragazza si mise a parlare con l’immagine della Madonna che piangeva. Con un grembiule di canapa asciugò le lacrime di sangue e poi ascoltò la Madonna dirle che voleva la casa. Il grembiule oggi è al Vaticano. Il terreno dove è stata costruita la chiesa, per il miracolo, si era coperto di una abbondante nevicata. I proprietari di quel terreno cedettero la terra dove fu costruito il santuario e una confraternita, da allora, amministra il luogo santo.” (tradizione orale: Palma Catelli, Capitignano).

Il santuario della Madonna degli Angeli si trova in Via San Giovanni Paganica nel comune di Capitigliano (L’Aquila).

Ricorrenze Religiose
Date Santi Località 17 gennaio S. Antonio Abate Capitignano 21 giugno Maria SS Degli Angeli Capitignano – Monopolino 29 giugno SS Pietro e Paolo Paterno e Collenoveri 2 luglio Madonna delle Grazie Sivignano e Pago 16 luglio Madonna del Carmelo Sivignano 2 agosto Madonna degli Angeli Capitignano e Monopolino 4 agosto S. Domenico Monopolino 12 agosto Santa Maria Paterno 16 agosto S. Rocco Aglioni 8 settembre Madonna di Loreto Capitignano 24 novembre S. Flaviano (Patrono di Capitignano)

 Fonte: www.comune.capitignano.aq.it


Visualizzazione ingrandita della mappa

 


 

   Il Santuario della Madonna degli Angeli
di Capitignano, L’Aquila

Santuario Madonna degli Angeli di Capitigliano