Iscriviti: Feed RSS

Lucchinetti Primo. Sacerdote che si occupò anche delle sordomute. (Newsletter della Storia dei Sordi n. 273 del 21 giugno 2007)

Primo Lucchinetti nacque il 1 gennaio 1864 a Crana di Piuro da Giovanni, decoratore, e da Marianna Lisignoli, cucitrice, che erano sposati da poco più di tre anni e fu battezzato lo stesso giorno a S.Abbondio. Ai primi di febbraio del 1867 il padre lasciava la famiglia in cerca di lavoro in America. Si stabiliva a Montevideo dove il 19 dicembre 1872 moriva di vaiolo.
Dopo le elementari a S.Abbondio e a Chiavenna, Primo entrò nel piccolo preseminario di Lanzada in Valmalenco. Nel novembre del 1877 passava al seminario di S.Abbondio a Como dove a frequentare la terza ginnasio. Il 4 giugno 1887 veniva ordinato sacerdote e nominato parroco di Mese. Amico intimo di don Luigi Guanella e, come lui, pioniere nelle opere sociali, in tempi in cui le strutture assistenziali erano assai carenti, istituì in parrocchia la latteria, la cooperativa, la filodrammatica e il circolo giovanile S.Vittore e la pia unione delle figlie di Maria.
Il 10 dicembre 1897 apriva a Mese la casa ai Molesìn per il ricovero degli anziani, malati e orfani.
Nel 1900 vi erano ricoverate tre adulte e sei bambine, fra cui tre sordomute. Il personale comprendeva sei sorveglianti e una sarta che tenevano corsi di taglio e cucito per le ragazze di Mese e Prata. Nel 1905 veniva inaugurato il nuovo edificio, dove ora è l’Istituto Sacra Famiglia. Nel 1906-7 don Lucchinetti costruiva la casa alpina per bambini a Montespluga, che fu costruita nel 1930-1 in altro luogo dopo che fu sommersa dalle acque del bacino idroelettrico.
Nel 1908 viene concesso l’abito religioso alle sorveglianti che presero il nome di “Pie figlie della Sacra Famiglia”, prestando la loro opera anche in molti asili delle valli e nell’assistenza sociale.
Dal 1898 al 1915 furono ospitati nella casa di Mese 120 bambini e 86 adulti.
Nel 1916 veniva aperta a Campodolcino la casa per il noviziato delle suore. Dal 1819 al ’31 alle stesse fu affidato l’orfanotrofio maschile di Sondrio. Adattata una stalla con fienile a Gualdera, fu aperta nel 1927 la casa S.Anna. Nello stesso anno fu acquistato il chiostro cinquecentesco della chiesa della Misericordia in Milano con terreni adiacenti dove le suore tennero l’asilo infantile, inaugurato solennemente il 28 ottobre del 1929 dal cardinale Shuster, arcivescovo di Milano.
Nel 1932 don Lucchinetti rinunciava alla parrocchia di Mese e veniva nominato canonico onorario della cattedrale di Como.
Don Lucchinetti moriva nella sua casa di Mese l’8 gennaio 1935 di broncopolmonite. È sepolto nella chiesa dello stesso istituto.
Fonte: www.vaol.it Il giornale on-line della Valtellina e Valchiavenna (30.9.2004) – nw273


Newsletter della Storia dei Sordi n. 273 del 21 giugno 2007