Iscriviti: Feed RSS

Giornata Nazionale del Braille (Newsletter della Storia dei Sordi n.292 del 17 agosto 2007)

LEGGE 3 Agosto 2007, n. 126  Istituzione della Giornata Nazionale del Braille. Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale  n. 189 del 16-8-2007.
La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga la seguente legge:
Art. 1.
1.  E’ istituita la “Giornata nazionale del Braille”, da celebrarsi annualmente  il  giorno  21  del  mese  di febbraio, quale momento di sensibilizzazione  dell’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti.
2.  La  ricorrenza e’ considerata solennità civile e non determina riduzione  dell’orario  di  lavoro  negli  uffici  pubblici  ai sensi dell’articolo 3 della legge 27 maggio 1949, n. 260, ne’, qualora cada nei   giorni  feriali,  costituisce  giorno  di  vacanza  o  comporta riduzione di orario per le scuole di ogni ordine e grado.

Art. 2.
1. Nell’ambito di tale giornata, le amministrazioni pubbliche e gli altri  organismi  operanti  nel  settore  sociale  possono promuovere idonee iniziative di sensibilizzazione e solidarietà, nonche’ studi, convegni,  incontri  e  dibattiti  presso  le  scuole  e i principali mass-media,    per    richiamare    l’attenzione   e l’informazione sull’importanza  che  il  sistema  Braille  riveste  nella vita delle persone  non  vedenti  e  di  quanti  sono  coinvolti  direttamente o indirettamente  nelle  loro  vicende, al fine di sviluppare politiche pubbliche  e  comportamenti privati che allarghino le possibilità  di reale inclusione sociale e di accesso alla cultura e all’informazione per tutti coloro che soffrono di minorazioni visive.

Art. 3.
1.  La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La  presente  legge, munita del sigillo dello Stato, sara’ inserita nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica italiana.
E’  fatto  obbligo  a  chiunque  spetti  di  osservarla  e di farla osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi’ 3 agosto 2007
NAPOLITANO
Prodi,  Presidente  del  Consiglio  dei Ministri
Visto, il Guardasigilli: Mastella

LAVORI PREPARATORI
Senato della Repubblica (atto n. 900):
Presentato dal senatore Bianco ed altri.
Assegnato  alla 1^ commissione (Affari costituzionali), in  sede  referente,  il  4  ottobre  2006 con parere delle commissioni 5^, 7^ e 12^.
Esaminato dalla 1^ commissione, in sede referente, il 5  e 25 ottobre 2006; 15 novembre 2006.
Assegnato  nuovamente  alla  1ª  commissione,  in  sede  deliberante,   il   14 novembre   2006   con  parere  delle commissioni 5^, 7^ e 12^.
Esaminato  dalla  1ª commissione, in sede deliberante e approvato il 7 marzo 2007.
Camera dei deputati (atto n. 2345):
Assegnato  alla  I commissione (Affari costituzionali),  in  sede  referente,  il  14 marzo  2007  con  pareri delle commissioni V, VII, XI e XII.
Esaminato  dalla I commissione in sede referente il 5 – 6 – 7 e 28 giugno 2007; 10 e 30 luglio 2007.
Assegnato   nuovamente  alla  X  commissione,  in  sede legislativa,   il   26 luglio  2007  con  il  parere  delle commissioni V, VII, XI e XII.
Esaminato  dalla  I  commissione, in sede legislativa e approvato il 31 luglio 2007.

Avvertenza:
Il  testo  della  nota  qui pubblicato e’ stato redatto dall’amministrazione   competente  per  materia,  ai  sensi  dell’art.  10,  comma 3, del testo unico delle disposizioni sulla promulgazione   delle  leggi,  sull’emanazione  dei decreti   del  Presidente   della   Repubblica   e   sulle pubblicazioni    ufficiali   della   Repubblica   italiana, approvato  con  d.P.R.  28 dicembre  1985, n. 1092, al solo fine  di  facilitare la lettura della disposizione di legge alla  quale  e’  operato  il  rinvio  e della quale restano invariati il valore e l’efficacia.

Nota all’art. 1:
–  Il  testo dell’art. 3 della legge 27 maggio 1949, n. 260   (Disposizioni  in  materia  di  ricorrenze  festive), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 31 maggio 1949, n. 124,  e’ il seguente:
– l’Art.  3.  Sono  considerate  solennita’  civili,  agli  effetti   dell’orario   ridotto  negli  uffici  pubblici  e dell’imbandieramento   dei  pubblici  edifici,  i  seguenti giorni:
–  l’11 febbraio:  anniversario  della  stipulazione del Trattato e del Concordato con la Santa Sede;
– il   28 settembre:  anniversario  della  insurrezione  popolare di Napoli.


Newsletter della Storia dei Sordi n.292 del 17 agosto 2007

        Giornata Nazionale del Braille