Iscriviti: Feed RSS

Convegno degli Educatori dei Sordi: Documento finale 2007 (Newsletter della Storia dei Sordi n.321 del 27 settembre 2007)

L’Associazione Italiana Educatori dei Sordi (AIES) ha realizzato il suo annuale Corso-Convegno Nazionale di Studio e Aggiornamento, giunto alla 53° Edizione.
Il Convegno si è svolto a Lecce dal 25 al 30 agosto 2007, sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica, del Presidente del Consiglio, del Ministro dell’Interno, del Ministro della Salute, del Ministro dell’Università e Ricerca, del Ministro per i diritti e le pari opportunità, del Ministro delle Politiche per la Famiglia, della Giunta e Consiglio Regionale della Puglia, dell’Amministrazione provinciale di Lecce e di Bari, del Sindaco di Lecce, di Barletta, di Castrì di Lecce e di Trepuzzi.
Il Convegno è stato il primo di un ciclo triennale centrato su “La persona sorda e le competenze nella Scuola e nella Società interculturale” ed ha indirizzato l’attenzione dei partecipanti sul tema “Le competenze linguistiche.”
Il Corso, promosso dall’AIES, Ente accreditato dal Ministero della Pubblica Istruzione per la Formazione del personale docente (D.M. 12/5/2005), è riconosciuto come attività di formazione ed aggiornamento.

I partecipanti:

*Ascoltate le eccellenti relazioni di docenti universitari, di ricercatori udenti e sordi e di operatori del settore scolastico e riabilitativo, che hanno esaminato in modo scientifico ed approfondito i bisogni e le competenze linguistiche della persona sorda e le attuali attività scolastiche nei diversi ordini e gradi di scuola;

*Apprezzato l’impegno dell’AIES per la imminente pubblicazione del testo sulla figura carismatica e sull’opera pedagogica di San Filippo Smaldone, come emerso nella Tavola Rotonda;

*Constatate le differenze tra lingua naturale e lingua materna rispetto alla tipologia individuale, familiare e culturale del bambino sordo, emerse nelle relazioni ed anche nei gruppi di studio, all’interno dei quali tutti i partecipanti hanno avuto occasione di discutere ed approfondire tali tematiche;

*Riconosciuta la necessità di offrire al bambino sordo competenze comunicative mediante percorsi personalizzati e modalità multimediali, nonché attraverso strumenti multimodali rivolti a favorire i processi di integrazione;

*Rilevato che accanto alla competenza comunicativa, risulta imprescindibile per il bambino sordo la maturazione della competenza linguistica in lingua verbale e scritta indispensabile per l’accesso agli apprendimenti scolastici ed alla cultura;

*Ritenuta fondamentale la preparazione e la formazione specifica degli insegnanti e degli operatori sugli strumenti e mezzi idonei allo sviluppo di tali competenze;

*Ribadita la necessità del coinvolgimento attivo delle famiglie dei bambini sordi per la partecipazione consapevole nella stesura del progetto di vita dei loro figli;

*Constatata la vivacità del confronto dialettico in relazione all’adozione dei diversi sistemi comunicativi;

*Riconosciuto il valore dell’esperienza delle realtà che già si configurano sul territorio come veri e propri Centri Risorse per l’integrazione, a garanzia del coordinamento tra famiglia, scuola ed intervento riabilitativo;

*Confermata l’efficacia formativa del presente Convegno mediante l’analisi dei Questionari di soddisfazione e di valutazione dell’apprendimento dei partecipanti;

C H I E D O N O

¨ alle singole realtà locali l’impegno affinché si consolidino  compiutamente i Centri Risorse;

¨ alla FIACES di continuare le iniziative specifiche per la costruzione e il coordinamento di una rete di servizi per lo sviluppo dei Centri Risorse;

¨ che l’AIES si adoperi nella realizzazione di un’intesa programmatica forte con le altre associazioni che permetta di condividere e sostenere il progetto dei Centri Risorse;

I M P E G N A N O

l’AIES a:

¨ riprendere i contatti con le altre associazioni con le quali si è sottoscritto il documento sulla formazione iniziale ed in servizio dei docenti, al fine di sottoporlo ai vari Ministeri interessati;
¨ promuovere un gruppo di ricerca affinché individui gli standard di qualità dei servizi scolastici e riabilitativi attivi nei Centri Risorse;
¨  verificare la possibilità di individuare forme idonee alla rilevazione di dati informativi inerenti la percentuale di alunni sordi diplomati alla Scuola Secondaria di 2° grado rispetto al numero degli iscritti.

Letto, approvato e sottoscritto a Lecce 30 agosto 2007
Fonte: aies.it

nw321


Newsletter della Storia dei Sordi n.321 del 27 settembre 2007