Iscriviti: Feed RSS

Gioventu.it: on line il sito del ministro Giorgia Meloni (Newsletter della Storia dei Sordi n. 587 del 18 novembre 2008)

Gioventu.it: on line il sito del ministro Giorgia Meloni. Gioventu.it nasce per favorire il dialogo tra giovani e istituzioni, e mira a diventare un polo informativo di riferimento per tutti i ragazzi che vogliono conoscere tutte le opportunità che hanno a disposizione per rendere più concrete le loro aspirazioni. Giovani.it, come spiega il ministro Giorgia Meloni nel suo messaggio di benvenuto, vuole essere un luogo poco virtuale ma denso di vita reale.

A livello di comunicazione, si è evitato di optare per una scelta di tipo unidirezionale, ma si è preferito percorrere la strada della partecipazione, coinvolgendo direttamente la gioventù italiana, rendendola partecipe al destino della propria generazione e contestualmente a quello della propria comunità nazionale. Per dare maggiore vigore a questi propositi il sito si configura come un luogo aperto, vivace, una sorta di piazza virtuale dove sono affisse le informazioni istituzionali e dove è possibile scambiare liberamente opinioni e proposte.

I Focus
Ogni mese le pagine del sito ospiteranno approfondimenti su questioni che riguardano l’universo giovanile. Uno spazio pensato come un’opportunità di confronto e dialogo. L’interazione con i ragazzi e alta: è possibile inviare testimonianze, riflessioni e proposte. Si parte con un’analisi sulle droghe sintetiche con testimonianze di giovani che hanno avuto esperienze dirette con queste sostanze pericolose. La sezione presenta, inoltre, le iniziative pensate dalle istituzioni per sdradicare il fenomeno.

Diritto al Futuro
La sezione del sito sarà un punto di comunicazione e dibattito sulla tematica del futuro dei giovani. “Diritto al futuro” presenterà tutte le misure volte a contrastare la precarietà, avviate dal Ministro della Gioventù di concerto con i colleghi del Governo.

Protagonismo generazionale
Tutte le azioni rivolte ad un maggiore coinvolgimento e presenza delle nuove generazioni nella politica, troverrano spazio nelle pagine di questa sezione. Ampio risalto verrà riservato anche agli spazi di aggregazione giovanile e a tutti i metodi per il coordinamento delle rappresentanza giovanili con le istituzioni nazionali e locali.

La Rivoluzione del Merito
La sezione presenterà i progetti e le iniziative destinate a supportare concretamente le aspirazioni e il talento dei giovani, ed esaltando i valori positivi, come la capacità, l’impegno e la serietà.

La meglio gioventù
La sezione vuole far ermergere quella generazione di italiani e le loro storie, che magari non trova spazio nei media ma che, quotidianamente, è percorsa da mille storie di solidarietà, coraggio, genio e talento. “I giovani hanno più bisogno di esempi che di critiche”, amava sostenere il filosofo francese Joseph Joubert e questo intendimento è abbracciato anche dal ministro Giorgia Meloni quando afferma che “basterebbe solo un po’ di buona volontà per scoprire una realtà giovanile molto diversa nell’Italia di oggi. C’’è un mondo straordinario, quello del volontariato, dell’impegno sociale e politico, lì dove si trasformano ideali in mattoni che sembra quasi non avere diritto di cittadinanza nell’informazione nazionale”. Il racconto “Il giovane italiano che si fece avanti” dello scrittore Federico Moccia, ricorda la figura di Daniele Paladini, maresciallo capo dell’Esercito, scomparso nel novembre 2007 in Afghanistan.
Fonte: governo.it

DA VEDERE:  GIOVENTU.IT

nw587


 

Newsletter della Storia dei Sordi n. 587  del 18 novembre 2008