Iscriviti: Feed RSS

Appello della Fand al ministro Sacconi: “Pensioni e assistenza, i disabili non possono attendere” (Newsletter della Storia dei Sordi n. 669 del 25 marzo 2009)

Appello della Fand al ministro Sacconi: “Pensioni e assistenza, i disabili non possono attendere”.
La Federazione chiede un incontro per richiamare l’attenzione del governo sui bisogni delle persone disabili. Il presidente Pagano: “Mesi di inutile attesa ci costringono alla mobilitazione per farci ascoltare”
ROMA – “I disabili non possono attendere. Milioni di cittadini disabili, anziani non autosufficienti e i loro familiari aspettano risposte urgenti e concrete su sanità, pensioni, assistenza e collocamento”. È l’invito indirizzato al ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, lanciato dalla Federazione delle associazioni nazionali delle persone con disabilità (Fand), che rappresenta i cittadini invalidi civili, per lavoro e per servizio, sordi e non vedenti. Dopo ripetute richieste di incontro con il ministro, nei prossimi giorni i presidenti delle associazioni dei disabili si recheranno a Roma sotto la sede del Ministero del lavoro di Via Veneto per chiedere un incontro con Sacconi.
Lo scopo dell’iniziativa è quello di richiamare l’attenzione del governo sulle politiche per la disabilità: tra i temi da affrontare le gravi emergenze in materia di assistenza e tutela delle persone disabili. “I disabili non possono più attendere – spiega Giovanni Pagano, presidente Fand -. Mesi di inutile attesa ci costringono alla mobilitazione per farci ascoltare. Abbiamo l’assoluta necessità di spiegare al governo le ragioni del nostro malcontento in materia di sanità, pensioni, assistenza e collocamento. Tutti temi, questi, che interessano milioni di cittadini disabili, anziani non autosufficienti e i loro familiari. Ma su queste emergenze chiediamo ora risposte urgenti e concrete”. (ga)

Fonte: superabile.it – nw669


 

Newsletter della Storia dei Sordi n. 669 del 25 marzo 2009