Iscriviti: Feed RSS

Eugenio Scarlato a Italia s Got Talent 2013. Il rapper sordo conquista il pubblico

Ecco chi è il rapper sordo di Italia’s Got Talent 2013.
All’inizio ha sorpreso tutti a Italia’s Got Talent 2013. “Eugenio Scarlato” potrebbe essere per molti di voi soltanto il nome di uno dei concorrenti della nuova edizione del programma di Canale 5, ma state pur certi che ben presto non potrete fare a meno di cercare su Google “chi è Eugenio Scarlato?”, “cosa fa?”, “come può un rapper essere sordo-muto?”: domande, queste, che ci siam posti anche noi e alle quali, attraverso una intensa ricerca, abbiamo cercato di dare una risposta.

Il suo profilo Facebook, aperto a tutti e quindi consultabile anche senza inviare alcuna richiesta di amicizia, abbonda di video in cui canta “segnando”: su Linkuaggio? No, grazie! abbiamo spiegato che la LIS è un sistema di comunicazione del tutto naturale che i sordo-muti utilizzano per comunicare tra loro; non ci saremmo mai aspettati, però, che tanta volontà e impegno avrebbero spinto qualcuno a “segnare” per fare musica; quello di Scarlato, per di più, sembra essere un vero e proprio record: a una Maria De Filippi emozionata, a Rudy Zerbi e Gerri Scotti ha raccontato che in Italia non c’è nessuno che rappa così e in tutta Europa la situazione è pressoché la stesssa (“forse ce n’è uno”, ha spiegato).

Così come si può leggere su Facebook – ma lo ha messo in evidenza anche durante Italia’s Got Talent 2013 – Eugenio Scarlato è sposato e vive felicemente con quella che il 22 ottobre del 2012 ha definito la sua “principessina”: “Con immensa felicità – questo, il suo esordio – siamo diventati papà e mamma… Stanotte è stato indimenticabile, alle 3.29 è nata nostra bellissima principessina!”.

L’esibizione è stata un vero e proprio successo, e un momento così bello, a dire il vero, mancava da tanto tempo su Canale 5: Eugenio ha fatto muovere le mani al cielo come fossero farfalle non soltanto ai giudici, ma anche a tutto il pubblico presente in studio; a un certo punto, sembrava di essere entrati nel suo mondo e di capire realmente cosa volesse comunicarci (il testo “segnato” è stata tradotta in italiano, ma proprio lui ha tenuto a precisare che è molto difficile rendere lo stesso significato, perché il sistema di rime è notevolmente diverso: i sordi, ovviamente, rimano con le mani).

Siamo sicuri che questo ragazzo, a prescindere da ciò che ha costruito fuori (e sembra essere già molto, visto che prende parte anche a diverse serate, proprio per far conoscere la sua arte), farà strada a Italia’s Got Talent e non solo: non è pietà, anzi; è che quando la passione per la musica viene a galla, il pubblico italiano non può far altro che prenderne atto, votare – anche in tempi di crisi – e portare il fortunato alla vittoria. In bocca al lupo, Eugenio! E che crepi!

Fonte: gossippiu.com – nw008 – 2013

Visualizza le foto

Visualizza il video dal sito Mediaset

__________________________________________________

Pagina in allestimento. «La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a Storia dei Sordi. Di Tutto e di tutti circa il mondo della sordità. ideato e fondato da Franco Zatini