Iscriviti: Feed RSS

Europa 2020. Persa l’opportunità di rendere giustizia alle persone con disabilità

EUROPA 2020: persa l’opportunità di rendere giustizia alle persone con disabilità

Riunito a Bruxelles i leader , il 17 giugno ha adottato Europa 2020, la nuova strategia di 10 anni per la crescita el’occupazione . Nel bel mezzo della peggior crisi economica degli ultimi decenni , gli Stati membri non hanno capito il messaggio delle persone con disabilità unite dietro la proposta di un Patto sulla disabilità . Le conclusioni del Consiglio europeo non riconoscono le persone con disabilità e il ruolo che essi possono svolgere nel raggiungimento degli obiettivi europei al 2020.

Nel corso del Consiglio europeo del 17 giugno , gli Stati membri ha adottato la nuova strategia e Europe 2020 ha approvato gli obiettivi specifici dell’UE in materia di istruzione , l’inclusione sociale e riduzione della povertà . Il Consiglio ha inoltre approvato le linee guida integrate per le politiche economiche e dell’occupazione, sulla quale il Parlamento europeo deve ancora pubblicare i propri pareri .

Occupazione e formazione: sessantacinque milioni di persone con disabilità sono lasciato alle spalle.
Sia l’occupazione e istruzione sono le questioni politiche di grande importanza per l’inclusione delle persone con disabilità. Anche se le statistiche evidenziano forte discriminazione nell’Unione europea , la disabilità non è considerato sotto l’ occupazione e l’istruzione degli obiettivi titolo. Le persone con disabilità rappresentano oltre il 12% della popolazione dell’UE : la loro partecipazione maggiore sul mercato del lavoro farebbe contribuire a raggiungere l’obiettivo di aumentare al 75% il tasso di occupazione per donne e uomini , alla stregua di un tasso di occupazione più tra i giovani persone, anziani e migranti potrebbero contribuire a questo . Un focus su integrazione scolastica e di esigenze particolari di ridurre l’abbandono scolastico tassi a meno del 10 % come obiettivo nelle conclusioni del Consiglio europeo .

La parità di accesso al mercato del lavoro e all’istruzione è un diritto fondamentale.
Esortiamo la Commissione europea e al Consiglio di disabilità in settori prioritari di attività interessate , quali Competenze News per nuovi lavori, Youth on the Move e Piattaforma europea contro la povertà.

Mentre EDF accoglie con favore ofdisability mainstreaming e di e- accessibilità requisiti nel nuovo Digital Agenda per l’Europa, noi crediamo che la disabilità ha bisogno di integrazione di andare al di là di e- accessibilità e di essere seguita da iniziative politiche concrete.

EDF accoglie con favore l’ aspetto di integrazione sociale del target titolo povertà. Questo deve essere seguito in ammiraglia “Piattaforma europea contro la povertà “, con misure che possono portare l’accesso su migliorata per le persone con disabilità di assistenza sanitaria , pensioni e servizi sociali. In particolare , l’attenzione deve essere per portare le persone con disabilità che vivono in istituti separati chiuso fuori dalla grave esclusione sociale, che questo comporta , e li includono nella comunità con accesso a servizi generali e riconosciuti come cittadini uguali .

“Continueremo il nostro lavoro collettivo per migliorare la vita delle persone con disabilità in Europa e mirano a vivere all’altezza delle loro aspettative . Continuo a credere che abbiamo bisogno di un accordo di invalidità che deve essere parte dell’agenda 2020 l’Europa e delle sue ammiraglie . Abbiamo bisogno di una strategia di disabilità che garantisce la disabilità è parte del progetto europeo e la cooperazione con gli Stati membri, e non ci rinunciare a questo “, ha detto il presidente del FES , il Sig. Yannis Vardakastanis .

> Fondo documenti
Scarica il comunicato stampa del FES
Per saperne di più sulla strategia posizione di EDF 2020
• Scarica il documento di posizione di EDF
• Leggi il Patto sulla Disabilità EDF sito

Li abbiamo incontrati a proporre theDisability Patto
• Laszlo Andor , Commissario europeo per l’Occupazione e gli affari sociali
• Herman Van Rompuy , presidente del Consiglio europeo

Essi sostengono il Patto sulla disabilità
• I membri del Parlamento europeo
• Il Comitato economico e sociale