Iscriviti: Feed RSS

Un ricordo per Mario D’Agata

D’Agata era nato ad Arezzo il 29 maggio 1926 ma ha vissuto lungamente a Firenze dove è morto il 4 aprile 2009. È stato il primo e finora unico pugile ad aver conquistato un titolo mondiale pur essendo sordomuto.

Nel corso della sua carriera da professionista ha disputato 67 incontri vincendone 54 (22 per ko), perdendone 10 e pareggiandone 3. Divenne campione italiano nel 1953 e campione d’Europa nel 1955. Il 29 giugno 1956 allo stadio Olimpico di Roma, batté per ko al 7° round francese Robert Cohen e divenne campione del mondo dei pesi gallo.

E’ stato ricordato a Firenze il 6 aprile scorso dalla Federazione Pugilistica Italiana e dal Comune di Firenze con una cerimonia alla salone Dugento del Palazzo Vecchio.

Un filmato (Il silenzio stretto tra i pugni) ha raccontato la sua storia e una targa del Comune di Firenze  ha gratificato i suoi familiari.


Il comitato regionale toscano della Federazione Pugilistica Italiana ed il Comune di Firenze hanno organizzato una giornata in ricordo di Mario D’Agata per il 6 aprile 2011 alle 16.00 nel Salone de’ Dugento in Palazzo Vecchio.

Il programma dell’iniziativa prevede la proiezione di un filmato sulla storia di D’Agata dal titolo “Il silenzio stretto nei pugni”, seguirà la lettura – da parte di Riccardo Pratesi – del XVI canto dell’Inferno della Divina Commedia denominato “La pugna”, infine il vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella consegnerà ai familiari una targa con la scritta “In ricordo di Mario D’Agata, campione di sport e di vita”.

D’Agata era nato ad Arezzo il 29 maggio 1926 ma ha vissuto lungamente a Firenze dove è morto il 4 aprile 2009. E’ stato il primo e finora unico pugile ad aver conquistato un titolo mondiale pur essendo sordomuto. Nel corso della sua carriera da professionista ha disputato 67 incontri vincendone 54 (22 per ko), perdendone 10 e pareggiandone 3. Divenne campione italiano nel 1953 e campione d’Europa nel 1955. Il 29 giugno 1956 allo stadio Olimpico di Roma, batté per ko al 7° round francese Robert Cohen e divenne campione del mondo dei pesi gallo.

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)

Altre notizie su Mario D’Agata

 «La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini