Iscriviti: Feed RSS

Gruppo di Lavoro Internazionale ed Ecumenico IEWG

Il Gruppo di Lavoro Internazionale ed Ecumenico IEWG (International Ecumenical Working Group) è stata fondato più di 50 anni fa.
L’obiettivo era e rimane quello di:
– raccordare la cura pastorale delle persone sorde all’interno delle varie Chiese Cristiane
– di rendere possibili occasioni di interscambi di idee e di programmi.
– offrire la possibilità di partecipare a conferenze e seminari
sostenere e promuovere nuove idee.

Fondata agli inizi degli anni 50, l’ IEWG al suo nascere si chiamava: Gruppo di Lavoro Ecumenico ed Internazionale per la Cura Pastorale delle Persone Sorde.

Questo nome, comunque,  è stato usato solo per pochi anni.

L’idea di fondare il gruppo si deve agli scandinavi e agli svizzeri, in particolare ad Eduard Kolb. Negli anni seguenti entrarono a farne parte anche membri del Nord America provenienti dal Gallaudet College e dal Sinodo del Missouri.

Successivamente divenne membro attivo dell’ IEWG  anche il presidente dell’omonimo gruppo di lavoro della Germania. L’obiettivo rimaneva sempre quello di sostenere, a livello internazionale, il lavoro pastorale a favore delle persone sorde.

Nel frattempo erano diventati membri effettivi dell’ IEWG  la Chiesa Cattolica in Germania e in Polonia. Da parte di tutti si notava con piacere il dato di fatto che si lavora a livello ecumenico e che anche alle persone dell’ex Repubblica Democratica Tedesca fosse permesso di partecipare alle Conferenze che erano organizzate dall’ IEWG  purché non fosse nel territorio dell’allora Germania Ovest.

Questo spiega, infatti, il motivo per cui tutte le conferenze si tenevano al di fuori dei confini della Germania Ovest. Con il passar degli anni fu possibile condividere i risultati positivi del lavoro dell’ IEWG  anche con aree  lontane quali l’India, l’America Meridionale, la Tanzania, l’Eritrea, l’Etiopia, il Kenia ed altre zone dell’Africa. Erano gli anni in cui Mermod di Genf, doveva prendere in mano le redini dell’ IEWG. Sfortunatamente un brutto incidente gli tolse la vita.

La Conferenza in Genf (Svizzera) che lo stesso Mermod aveva così sapientemente contribuito ad organizzare e alla quale non gli fu possibile partecipare, ebbe un grande successo. A prendere in mano le redini dell’ IEWG  fu, quindi,  chiamato Mons. Romeo della Chiesa Cattolica in Germania.  Prelato autorevole e molto capace nell’ottenere supporto economico dalle autorità, usò gran parte delle risorse ottenute, per sostenere il lavoro pastorale delle Chiese dell’ Est-Europeo.

Alla Conferenza di Genf , fecero seguito, la Conferenza sul Mar Nero in Bulgaria (1979),  quella a Roma, in Vaticano (1983), quella a Turku in Finlandia (1987) e a Washington begli USA (1991).

Le conferenze si susseguivano con intervalli di quattro anni perché tale era il periodo di tempo che intercorreva tra una Conferenza Internazione dei Sordi  e l’altra.

Dopo la Conferenza in Washington  l’ IEWG  ha subito un periodo di stasi seguito da un risveglio che ha poi portato il nuovo gruppo dirigente ad organizzare la Conferenza ad Assisi (Italia) nel 2004, a Tallinn (Estonia) nel 2008, nuovamente ad Assisi nel 2010 (Italia) e a Roma (Italia) nel 2012.
re140

Che cosa significa IEWG
I
= Intenazionale
E = Ecumenico
W = Lavoro
G = Gruppo
Internazionale ed Ecumenico Gruppo di Lavoro

INFO:
Visualizza il sito: www.deaf-iewg.org
___________________________________________

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini