Iscriviti: Feed RSS

L’integrazione a scuola: aumentano alunni con disabilità, ma anche docenti di sostegno

L’integrazione a scuola: aumentano alunni con disabilità, ma anche docenti di sostegno. Cresce il numero di alunni con disabilità nella scuola statale italiana: dai 202.314 dell’anno scolastico 2012/2013 ai 209.814 del 2013/2014 (+3,7%). Ma aumenta, al contempo, il contingente dei docenti di sostegno: dai 101.301 del 2012/2013 ai 110.216 del 2013/2014 (+8,8%).

Il rapporto docenti/alunni è, in media, di 1 a 2 e il personale è sempre più stabile, grazie anche a quanto previsto nel decreto scuola ‘L’Istruzione riparte’, voluto dal ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, che consente l’immissione in ruolo in tre anni di 26.674 docenti in più rispetto alla dotazione organica del sostegno.

Di questi 26.674 insegnanti, 4.447 saranno stabilizzati già dall’attuale anno scolastico, 13.342 lo saranno nel 2014/2015 e 8.895 nel 2015/2016. Una risposta concreta alle esigenze di 52.000 alunni che oggi non avevano la garanzia di mantenere lo stesso docente da un anno all’altro.

Il Miur rende disponibili le prime anticipazioni dei dati statistici sugli alunni con disabilità e sul sostegno relativi al 2013/2014 che saranno perfezionati a conclusione delle procedure di assunzione in ruolo. Al contempo viene pubblicato il Focus ‘L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità – dati statistici a.s. 2012/2013’ in cui viene descritto il fenomeno della disabilità con maggior grado di dettaglio. In particolare, vengono pubblicati i dati relativi al  2012/2013, anno in cui gli alunni con disabilità sono aumentati del 3,2%, registrando tassi di incremento differenti nei vari ordini e gradi di scuola: +2,2% nella scuola dell’infanzia, +3,4% nella scuola primaria, +2,4% nella scuola secondaria di I grado e +4,3% nella scuola secondaria di II grado. Guardando ai numeri della sola scuola statale, dall’anno scolastico 2000/2001 gli alunni con disabilità sono aumentati di oltre il 60%. La crescita è stata differente nelle diverse macroaree del territorio: +90% nel Nord-Ovest, +76% nel Nord-Est, +82% nel Centro, +34% nel Mezzogiorno.

Gli alunni con disabilità sono circa il 2,5% sul totale degli alunni (1,3% nella scuola dell’infanzia, 3% nella scuola primaria, 3,7% nella scuola secondaria di I grado e 2% nella scuola secondaria di II grado). Le regioni dell’Italia centrale presentano mediamente una percentuale più elevata di alunni con disabilità. Nelle scuole statali si registra una percentuale di alunni con disabilità, sul totale degli iscritti, pari al 2,7%. In quelle non statali sono l’1,5%. La disabilità intellettiva rappresenta la tipologia più diffusa: oltre 148.700 alunni fra scuola statale e non statale (66,7% del totale degli alunni con disabilità).

Anticipazione dati statistici sugli alunni con disabilità e sostegno – a.s. 2013/2014
Questa breve anticipazione intende fornire un quadro sintetico del fenomeno della disabilità con riferimento al settore della scuola statale per l’a.s. 2013/2014.

I dati presentati derivano dalle procedure di organico rilevate alla data del 26 ottobre 2013, tenuto conto che il contingente autorizzato per le nomine in ruolo dell’anno scolastico da poco cominciato prevede l’assunzione a tempo indeterminato di 9.490 docenti per l’insegnamento comune e di 1.648 docenti sul sostegno.

Non solo, con il D.L. 12 settembre 2013, n. 104, “Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca”, articolo 15, commi 2 e 3, è stato previsto un piano di assunzione che nei prossimi tre anni stabilizzerà 26.684 insegnanti di sostegno – 4.447 nell’a.s. 2013/14,  13.342 nell’a.s. 2014/15 e 8.895 nell’a.s. 2015/16 – in più rispetto al contingente per le nomine in ruolo autorizzato ogni anno.

L’incremento di titolari sul sostegno conferma e rafforza l’impegno del Miur a garantire agli alunni con disabilità un servizio scolastico più continuo ed è coerente con l’aumento progressivo degli alunni.

Per osservare il trend in salita degli alunni con disabilità e dei docenti di sostegno, ci riferiamo all’Organico di fatto (Graf. 1).

 

L’Organico di fatto registra la situazione delle scuole all’avvio dell’anno scolastico,  e quindi gli alunni che risultano realmente frequentanti in questa fase e il conseguente effettivo fabbisogno di risorse necessarie allo svolgimento delle attività didattiche e amministrative in termini di posti e cattedre e non di numero di persone impiegate.

Il ricorso a una fonte di dati differente rispetto a quelle normalmente utilizzate per lo studio e la realizzazione dei Focus del Servizio Statistico del MIUR (come, per esempio, nel Focus che viene pubblicato contemporaneamente alla presente Anticipazione che tratta il medesimo argomento con riferimento all’a.s. 2012/2013: “L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità -dati statistici a.s. 2012/2013, che presenta dati provenienti dal Fascicolo del personale con riferimento ai docenti, dalle Rilevazioni integrative con riferimento gli alunni), è necessario sia in quanto non sono stati ancora inseriti sul Sidi (il portale dei servizi del Ministero) tutti i contratti di assunzione del personale scolastico, sia poiché le Rilevazioni integrative verranno aperte nel mese di novembre, a fotografare l’evoluzione nel corso dell’anno del numero degli alunni frequentanti grazie anche all’integrazione con l’Anagrafe nazionale degli studenti.

Visualizza l’opuscolo statistico a.s. 2012/2013

PER SAPERE DI PIU
Visualizza il sito ufficiale MIUR

nw132 (2013)
_________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini