Iscriviti: Feed RSS

Alla scoperta della lingua dei segni

L’iniziativa per i mercoledì dell’Università Popolare dal 12 ottobre. Un corso per imparare la lingua dei segni. E’ l’opportunità offerta dall’Università popolare di Firenze e sarà presentata nel primo incontro de “I Mercoledì dell’Università Popolare”, in programma mercoledì 12 ottobre dalle 18 alle 20 nella sede di via Ricasoli 7 a Firenze. La presentazione del corso avrà come relatore il professor Nicola Di Battista, psicologo esperto in Lingua dei Segni Italiana e Dattilologia. Il programma del corso si base infatti sull’insegnamento di queste due lingue, che hanno proprie regole grammaticali, sintattiche, morfologiche e lessicali. Durante il corso, che prevede sia parti teoriche che di pratica, verranno affrontate le tematiche inerenti alle caratteristiche della LIS e della Dattilologia, la loro origine storica e le loro differenze, oltre che la normativa vigente in tema di disabilità (Legge104).

Gli obiettivi che il corso si propone sono quelli di far apprendere la struttura grammaticale di una lingua gestuale e visiva, basata sull’uso delle mani e di alcune parti del copro, che permette l’interazione e la comunicazione tra le persone sorde e udenti, la conoscenza della loro storia, della loro lingua, della loro cultura e della loro vita sociale, al fine di ampliare sia il proprio bagaglio culturale che di ampliare le proprie capacità comunicative in modo alternativo ed espressivo. La presentazione del corso merita sicuramente attenzione, considerato che il professor Nicola Di Battista è un vero esperto nel settore. Di Battista vive e lavora a Prato, dove svolge l’attività, in forma privata, di psicologo clinico per l’età evolutiva ed adulta in contesti clinici e sociali, educatore presso una fondazione, assistente alla comunicazione per soggetti ciechi e sordi con l’uso del braille e della lingua dei segni italiana / dattilologia.

Durante l’estate lavora presso centri estivi sia come educatore sia come conduttore di laboratori educazionali specifici. E’ specializzato con master in psicologia oncologia. Le stesse attività le svolge presso lo studio che dirige con un collega nella città di Vaiano.  Svolge attività di lavoro con minori con il Servizio S.E.I. a Prato e si interessa a temi quali: la psicologia oncologica, la mediazione familiare, i disturbi specifici dell’apprendimento, la comunicazione con sordi e ciechi, l’autismo, la gelotologia (terapia del sorriso), l’ ansia e la depressione, oltre che a studi sulla figura e sulle teorie di Erich Fromm, sia con testi tradotti in italiano che no. Ha svolto attività di volontariato presso la misericordia e con associazioni di clown ospedalieri, oltre che come educatore presso gli scout. Attualmente è volontario in un’associazione ambientalista in difesa dell’ecosistema marino e dei suoi abitanti e svolge per loro attività di conduzione di e relatore nelle scuole del progetto denominato “educazione ambientale e difesa del mare”.
Fonte: lanazione.it Cronaca Firenze

PER SAPERE DI PIU’

Lingua dei Segni Italiana

 

cristoforo-colombo

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini