Iscriviti: Feed RSS

Fides ex auditu

S. Paolo (08 – 67) apostolo ha lasciato traccia indelebile di sé nella storia dell’educazione e della pastorale dei sordomuti, con il suo fides ex auditu: “Ma non tutti hanno dato retta alla buona novella. Dice infatti Isaia: -Signore, chi ha creduto alla nostra predicazione? – (cfr: Is. 53, 1). La fede dipende dunque dalla predicazione (fides ex auditu), e la predicazione si fa per mezzo della parola di Cristo.

Ma, dico io:- Non hanno forse udito? -. Sicuro che hanno sentito: -Per tutta la terra si é sparsa la loro voce e agli ultimi confini della terra abitata giunsero le loro parole-” (Rom. 10, 16ss; cfr Sal 18,5).

Il fides ex auditu (la fede viene dall’ascolto) di San Paolo e il commento che ne fa S. Agostino, mal interpretati dagli esegeti, negheranno per molto tempo la fede e la redenzione sociale a tanti figli di Dio, provati sì duramente dalla sventura della sordità.  Il 29 giugno il ricordo dei santi Pietro e Paolo.
P. Vincenzo Di Blasio

PER SAPERE DI PIU’

Sordi e Santità

SS. Pietro e Paolo

SS. Pietro e Paolo Storia dei sordi