Iscriviti: Feed RSS

Contributo 500 mila euro ai bambini sordi

La soluzione del problema economico dei servizi forniti dall’Istituto Statale dei Sordi di Roma, ecco il testo:

Decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91, (in Gazzetta Ufficiale n. 141 del 20 giugno 2017), coordinato con la legge di conversione 3 agosto 2017, n. 123 (in Gazzetta Ufficiale, n.188 dell’8 agosto 2007), recante: «Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno.».

Art. 11
Interventi urgenti per il contrasto della povertà educativa minorile e della dispersione scolastica nel Mezzogiorno

4. La procedura di cui al comma 2 e’ finanziata nell’ambito delle risorse del Programma operativo nazionale «Per la scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento», riferito al periodo di programmazione 2014/2020, di cui alla decisione della Commissione europea C(2014) 9952 del 17 dicembre 2014, in coerenza con quanto previsto dalla stessa programmazione.
4-bis. Al fine di realizzare specifici interventi educativi urgenti nelle regioni del Mezzogiorno, volti a favorire il corretto sviluppo dei processi cognitivi e comunicativi dei bambini sordi e la loro inclusione sociale, nelle more dell’entrata in vigore delle disposizioni di riordino degli istituti atipici di cui all’articolo 67, comma 1, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, ed al fine di consentire il funzionamento degli stessi sino all’entrata in carica dei nuovi organi direttivi, ai medesimi istituti e’ assegnato un contributo pari a 500.000 euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018.
4-ter. All’onere derivante dal comma 4-bis, pari a 500.000 euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 1, comma 202, della legge 13 luglio 2015, n. 107.

PER SAPERE DI PIU’

Inclusione scolastica di Stato

No alla chiusura dell’Istituto Statale Sordi

Testo Legge di conversione

Istituto statale sordi futuro