Iscriviti: Feed RSS

Venezia ’74. L’accessibile con sottotitoli

VENEZIA ’74: IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE ACCESSIBILE A TUTTI

Grazie alla collaborazione con l’app MovieReading il film sarà accessibile anche alle persone sorde e cieche

Nel giorno della presentazione ufficiale Fuori Concorso a Venezia ’74, la distribuzione Videa annuncia che Il Colore Nascosto delle Cose di Silvio Soldini sarà accessibile anche agli spettatori con disabilità sensoriale (sordità o ipoacusia, cecità o ipovisione) grazie a sottotitoli e audiodescrizione disponibili gratuitamente su MovieReading, la prima app a livello mondiale per l’accessibilità cinematografica.

Nel film, la protagonista Emma, interpretata da Valeria Golino, è un’osteopata non vedente dall’età di sedici anni che nell’incontro con Teo, sfuggente quarantenne, sa portare alla luce i “colori nascosti delle cose” con curiosità, profondità, consapevolezza e immaginazione. Ricerca, questa, comune anche alla “sfida” dell’accessibilità, e dell’audiodescrizione in particolare.

Scarica qui l’audio descrizione dei primi 6 minuti del film: https://goo.gl/5aA9g7

MovieReading è un’app gratuita per smartphone e tablet che dal 2011 consente alle persone sorde o ipoudenti e alle persone cieche o ipovedenti di andare al cinema e seguire un film con sottotitoli e audiodescrizione in modo semplice e indipendente.

La sala cinematografica non necessita di alcuna apparecchiatura o accorgimento tecnico, né di connessione internet, perché sottotitoli e audiodescrizione sono “individuali”, ovvero frubili dal proprio smartphone o tablet.

Sull’audiodescrizione

L’audiodescrizione è una traccia audio “aggiuntiva” che serve ad esplicitare gli elementi visivi (ad es: colori, azioni, setting, caratteristiche fisiche, spaziali e temporali) altrimenti inaccessibili – principalmente, ma non solo – a un pubblico con disabilità sensoriale della vista. In altre parole, accompagna – descrivendo, non raccontando – l’esperienza cinematografica.

Fonte: romadailynews.it

PER SAPERE DI PIU’

Moviereading

Venezia ’74

MR Movie Reading

 

Il Colore Nascosto Delle Cose anche per spettatori con disabilita’ sensoriale
Il Colore Nascosto delle Cose di Silvio Soldini accessibile anche agli spettatori con disabilità sensoriale – sordità o ipoacusia, cecità o ipovisione – grazie a sottotitoli e audiodescrizione.

Il Colore Nascosto Delle Cose anche per spettatori con disabilita’ sensoriale

Nel giorno della presentazione ufficiale Fuori Concorso a Venezia ’74, la distribuzione Videa ha annunciato che il film Il Colore Nascosto delle Cose di Silvio Soldini viene reso accessibile anche agli spettatori con disabilità sensoriale – sordità o ipoacusia, cecità o ipovisione – grazie a sottotitoli e audiodescrizione disponibili gratuitamente su MovieReading, app per l’accessibilità cinematografica.

Nel film, la protagonista Emma, interpretata da Valeria Golino, è un’osteopata non vedente dall’età di sedici anni che nell’incontro con Teo, sfuggente quarantenne, sa portare alla luce i “colori nascosti delle cose” con curiosità, profondità, consapevolezza e immaginazione. Ricerca, questa, comune anche alla “sfida” dell’accessibilità, e dell’audiodescrizione in particolare.

MovieReading è un’app gratuita per smartphone e tablet che dal 2011 consente alle persone sorde o ipoudenti e alle persone cieche o ipovedenti di andare al cinema e seguire un film con sottotitoli e audiodescrizione in modo semplice e indipendente.

Grazie a MovieReading, la sala cinematografica non necessita di alcuna apparecchiatura o accorgimento tecnico, né di connessione internet, perché sottotitoli e audiodescrizione sono “individuali”, ovvero frubili dal proprio smartphone o tablet.

L’audiodescrizione è una traccia audio “aggiuntiva” che serve ad esplicitare gli elementi visivi (ad es: colori, azioni, setting, caratteristiche fisiche, spaziali e temporali) altrimenti inaccessibili a un pubblico con disabilità sensoriale della vista. In altre parole, accompagna – descrivendo, non raccontando – l’esperienza cinematografica.
Fonte: movietele.it