Iscriviti: Feed RSS

Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

La celebrazione annuale della Giornata internazionale delle Persone con Disabilità è stata proclamata nel 1992 tramite la risoluzione 47/3 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Lo scopo della Giornata è supportare i diritti e il benessere delle persone affette da disabilità in tutti gli ambiti della società, e incrementare la consapevolezza sugli aspetti politici, sociali, economici e culturali della vita delle persone con disabilità.

Con decenni di lavoro dedicati al tema della disabilità da parte delle Nazioni Unite alle spalle, la Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità, adottata nel 2006, ha ottenuto ulteriori progressi per i diritti e il benessere delle persone affette da disabilità con la realizzazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e altri progetti per lo sviluppo internazionale, come l’Accordo di Sendai per la Riduzione del Rischio di Disastri, la Carta per l’Inclusione delle Persone con Disabilità nelle Azioni Umanitarie, la Nuova Agenda Urbana e il Programma di Azione di Addis Ababa sul Finanziamento per lo Sviluppo.

Tema del 2017: “Trasformazione verso una società sostenibile e adatta per tutti”

L’Agenda 2030 promette di “non lasciare indietro nessuno”. Le persone con disabilità, in quanto sia beneficiari che agenti di cambiamento, possono seguire subito il processo verso lo sviluppo inclusivo e sostenibile, e supportare una società adatta a tutti, anche per quanto riguarda la riduzione del rischio di disastri e azione umanitaria, e lo sviluppo urbano. C’è bisogno che i governi, le persone affette da disabilità e le organizzazioni che le rappresentano, istituzioni accademiche e il settore privato lavorino insieme come una “squadra” per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG).

Background

Ad oggi, la popolazione mondiale supera i 7 miliardi. Più di un miliardo di persone, o approssimativamente il 15 per cento della popolazione mondiale, convive con una qualche forma di disabilità. L’80 per cento si trova nei paesi in via di sviluppo.

Che cos’è la disabilità

Una disabilità è una condizione o abilità ritenuta significativamente ridotta rispetto alla media degli individui nel medesimo gruppo di appartenenza. Il termine viene spesso usato in riferimento a singole funzioni, incluse disabilità fisica, sensoriale, cognitiva, intellettuale, malattia mentale e vari disturbi cronici. Alcune persone con disabilità hanno descritto tale utilizzo terminologico in associazione ad un modello medico di disabilità.

Rispetto alle persone normodotate, le persone affette da disabilità, “la minoranza più numerosa nel mondo”, presentano in genere condizioni di salute più scarse, risultati accademici più bassi, meno possibilità economiche e una media più alta di povertà. Questo si deve principalmente all’assenza di servizi a loro disponibili (come informazioni e tecnologia di comunicazione, giustizia o trasporti) e alle varie difficoltà che devono affrontare nella vita di tutti i giorni. Tali difficoltà possono presentarsi sotto vari aspetti, come quelle legate all’ambiente fisico, o alla legislazione e alla politica, o a comportamenti sociali e a discriminazione.

Le persone con disabilità hanno un maggiore rischio di essere vittime di violenza:

  • I bambini con disabilità rischiano di subire violenze almeno quattro volte di più dei bambini non disabili.
  • Gli adulti con una qualsiasi forma di disabilità rischiano di essere vittime di violenze 1.5 volte di più rispetto a chi non ha disabilità.
  • Gli adulti con problemi di salute mentale rischiano quasi quattro volte di essere vittime di violenze rispetto alle persone normodotate.

I fattori implicati nel maggior rischio di subire violenza per le persone con disabilità includono lo stigma, la discriminazione e l’ignoranza a proposito della disabilità, così come una mancanza di supporto sociale per chi si prende cura di loro.

Società inclusiva e sviluppo

Le prove raccolte e l’esperienza ci dimostrano che quando le barriere all’inclusione vengono rimosse e le persone con disabilità sono incentivate a partecipare pienamente alla vita sociale, l’intera comunità ne trae beneficio. Le barriere incontrate dalle persone con disabilità sono di conseguenza un danno per la società nel suo insieme, e l’accessibilità è fondamentale per raggiungere il progresso e lo sviluppo per tutti.

La Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità (CRPD) riconosce che l’esistenza di barriere costituisce un elemento centrale della disabilità. Secondo la Convenzione la disabilità è un concetto in evoluzione che “è il risultato dell’interazione tra persone con minorazioni e barriere attitudinali ed ambientali, che impedisce la loro piena ed efficace partecipazione nella società su una base di parità con gli altri.”

Accessibilità e inclusione delle persone affette da disabilità sono diritti fondamentali riconosciuti dalla Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità e, oltre ad essere degli obiettivi, sono anche prerequisiti per poter godere di altri diritti. La Convenzione (Articolo 9, accessibilità) cerca di rendere le persone affette da disabilità in grado di vivere in maniera indipendente e di partecipare pienamente a tutti gli ambiti della vita. Si rivolge agli Stati Parti perché prendano misure appropriate per assicurare alle persone con disabilità l’accesso a tutti gli aspetti della società, su una base di uguaglianza con gli altri, e perché si adoperino per identificare ed eliminare gli ostacoli e le barriere all’accessibilità.

Giornata Internazionale Disabili 2017

Fatti e cifre

  • 7 miliardi di persone: popolazione mondiale
  • Più di 1 miliardo di persone nel mondo soffre di un qualche tipo di disabilità, significa una persona su 7
  • Più di 100 milioni di disabili sono bambini
  • I bambini con disabilità rischiano di subire violenze almeno quattro volte di più dei bambini non disabili
  • L’80% delle persone affette da disabilità vive in paesi in via di sviluppo
  • Il 50% delle persone disabili non può permettersi cure mediche
  • 160 paesi hanno firmato la Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità

Fonte: unric.org

PER SAPERE DI PIU’

ONU

Giornata Disabilità

Storia dei sordi