Iscriviti: Feed RSS

Coronavirus e l’assistenza psicologica ai sordi

Coronavirus – Comune di Viterbo – L’assessora Antonella Sberna: “A disposizione un professionista psicoterapeuta e un esperto in sordità e lingua dei segni italiana”. Persone sorde e familiari udenti con figli sordi, attivo il servizio sostegno psicologico via Skype

Al via il servizio di sostegno psicologico alle persone sorde e alle famiglie udenti con figli sordi. Tale servizio, che verrà portato avanti via Skype, è il frutto della stretta collaborazione tra il comune di Viterbo e l’associazione “Perché io Segno”.

A darne notizia è l’assessora ai Servizi sociali Antonella Sberna, che spiega: “La collaborazione con l’associazione ‘Perché io segno’ va avanti da anni e in questa situazione di emergenza sanitaria, materiale e psicologica abbiamo ritenuto fondamentale attivare questo servizio rivolto alle persone sorde e ai loro familiari.

Sarà a disposizione un professionista psicoterapeuta e un esperto in sordità e lingua dei segni italiana. Ringrazio pertanto l’associazione Perché io Segno per aver coordinato questa iniziativa che, siamo certi, potrà essere di sollievo e di supporto a tante famiglie”.

“Questo periodo di quarantena mette a dura prova tutti noi, ansia e stress si fanno sentire con prepotenza – hanno sottolineato Federica Miralli e Ludovica Cucchi, responsabili dell’associazione ‘Perché io segno’ –. Per aiutare gli amici sordi e le famiglie udenti con figli sordi, abbiamo attivato un servizio di sostegno psicologico tramite Skype. Per prenotare il servizio è necessario inviare una mail a psicologolispercheiosegno@gmail.com. Provvederemo a fissare un appuntamento per poi trasmettere l’indirizzo Skype di riferimento. Tutto questo è stato possibile grazie al comune di Viterbo che ha da subito dato disponibilità economica e collaborazione nella promozione del servizio”.
Comune di Viterbo

PER SAPERE DI PIU’
Comune di Viterbo

Perché io segno

Coronavirus

susanna-di-pietra