Iscriviti: Feed RSS

La storia di IntendiMe

IntendiMe nasce dall’incontro tra l’esperienza di vita personale di Alessandra, che conosce a fondo la sordità e le relative difficoltà, perché figlia di genitori sordi, unita alla volontà di “far suonare un mondo così silenzioso” in cui la sordità è chiamata anche “disabilità invisibile” perché meno riconoscibile agli occhi, ma non per questo meno ostacolante nella vita quotidiana.

Noi futuri fondatori, Alessandra, Giorgia e Antonio ci siamo incontrati all’Università di Cagliari in occasione del ContaminationLab e di lì a poco si è unito a noi Leonardo, ingegnere elettronico sordo: insieme lavoriamo con motivazione e ambizione per raggiungere lo stesso obiettivo.

IntendiMe

Un progetto nato con i sordi e per i sordi

Il nostro team di lavoro è costituto da persone udenti e persone sorde determinate a soddisfare i bisogni di coloro che ogni giorno convivono o si interfacciano con un deficit uditivo di varia natura ed entità, con l’obiettivo di offrire l’esperienza di “sentire” in tempo reale qualsiasi suono vogliano direttamente al proprio polso, tramite l’innovativo sistema di rilevazione dei suoni KitMe, che consente di essere sempre allertati di tutti i suoni, di avviso o pericolo, che risuonano all’interno delle mura domestiche o in tutti quei luoghi ad essa assimilabili, come uffici e alberghi.
Fonte: intendime.com

PER SAPERE DI PIU’
Intendime

ufficio politiche favore disabilità Governo