Iscriviti: Feed RSS

1960 – Istituto Canossiano Regina delle Vittorie in Rogliano (Cosenza)

Sorse a Cosenza l’Istituto Canossiano dedicato alle Sordomute per opera delle Suore Canossiane. Era questo uno dei complessi più recenti ma la sua gestione fu breve.
Molte bambine di Cosenza e Provincia frequentavano gli Istituti Canossiani del nord (Milano, Cremona, Pavia, Crema, ecc.) per la necessaria scuola. Queste bimbe soffrivano per il forzato distacco dai loro cari ed infine quasi tutto erano poveri per affrontare un viaggio così lungo altri si trattenevano in famiglia per vergogna o per timore e non solo questo, la Calabria era del tutto privo di Istituti femminili.
Era per questo un pensiero costante delle Madri canossiane e lo volevano risolvere fondando la scuola specializzata adatta ad accogliere le suddette Sorde per educarle didatticamente facendole affluire in un unico punto della Calabria.
Questa iniziativa era incoraggiata da molti. La prima esperienza fu compiuta nell’anno scolastico 1960/61 nella sede dell’Istituto di Via C. D’Aquino, 12 in Cosenza solo per la scuola materna con 8 sordomute assistite delle Madri Canossiane con titolo di specializzazione rilasciato dalla Scuola di Metodo “Cardano” di Milano, dopo un anno le alunne divennero 18 e poi 25. Ci furono le nuove aule per il primo ciclo dell’elementare e tutti si ripromisero una lunga attività.
La prima scuola era stata ispezionata dal Ministero della Pubblica Istruzione che lo riconobbe scuola parificata nel 1961 e la sua iniziativa fu sostenuta dalle autorità locali.
Raggiunse l’ultimo ciclo della scuola d’obbligo con un buon numero di alunne negli anni sessanta. Intanto era avvenuto il trasferimento del medesimo Istituto in località Rogliano in pochi chilometri dal capoluogo Cosenza e con la dotazione delle attrezzature adatte  per la demutizzazione e la rieducazione acustica.
Successivamente le vicende dell’inserimento scolastico segnavano il calo della normale affluenza e le Suore preferiscono rinunciare anziché affrontare i tempi moderni con una scuola specializzata e deviano le nuove opere a favore degli anziani.
Così l’Istituto canossiano per sordomute di Rogliano venne a cessare verso la metà degli anni ottanta e le restanti alunne furono trasferite alla consorella di Potenza fondata nel 1962. Scomparve così in provincia di Cosenza la scuola speciale. È questa una delle più brevi fondazioni nella storia dell’educazione dei sordomuti.
Questo istituto era tuttavia dodicesimo posto nella serie delle fondazioni per opera della Congregazione “Figlie di Carità”.

Le Madri Canossiane
La congregazione delle Figlie di Carità fondata da Santa Maddalena di Canossa in Verona nei primi anni dell’ottocento ha la Casa Madre nel convento di San Giuseppe di Verona mentre la Curia Generalizia è in Roma.
Le quattromila suore (tante se ne contano oggi) operano l’assistenza ai malati, ai poveri ed agli anziani e l’educazione cristiana alle fanciulle in condizioni difficili e sordomute di tutte le parti d’Italia e del mondo.
A Rogliano le suore, in possesso di abilitazione, aprirono una scuola per sorde, purtroppo capitarono in un momento di modernizzazione e la loro attività a favore delle sordomute ebbe vita molto breve. Le Superiore dirigono non solo gli Istituti per le Sordomute ma tutti i vari rami dei loro Istituti. È per questo che non è possibile elencarle tutte, comunque rimane solo il ricordo dell’Istituto di Cosenza che aveva fatto la scuola per loro a tutti gli effetti di legge che ha avuto la durata di soli 25 anni.

1960 Istituto Canossiano Sordomute Rogliano Cosenza

Note di evidenza e riepilogative
1960 – Fondazione del dodicesimo istituto canossiano per le sordomute in Cosenza e della prima scuola materna
1961 – Apertura del primo ciclo della scuola elementare
1962 – Riconoscimento della scuola parificata
1966 – Raggiunto dell’ultimo ciclo della scuola elementare
1970 – Trasferimento dell’Istituto a Rogliano (Cosenza)
1985 – Cessazione definitiva della scuola per sordomute.

ALTRE PAGINE DELLO STESSO RIFERIMENTO E COLLEGAMENTO

Istituto Canossiano di Verona
Istituto Canossiano San Vincenzo alle Chiuse di Milano;
Sezione femminile del Pio Istituto Sordomuti di Milano;
Istituto Canossiano Monastero di S.Alvise per le sordomute di Venezia;
Istituto Canossiano per le sordomute di Bergamo;
Istituto Canossiano per le sordomute di Cremona;
Istituto Sordomute “Celesia” di Como;
Opera Pia Sordomute Povere di Crema (Cremona);
Istituto Canossiano Scuola Audiofonetica di Mompiano (Brescia);
Istituto Canossiano per le sordomute di Pavia;
Sezione femminile del Pio Istituto dei Sordomuti di Pavia
;
Sezione femminile dell’Istituto Principesco Arcivescovile per Sordomuti di Trento;
Pia Fondazione “Elena Vendramin Calergi ved. Valmarana’’ per le sordomute da Noventa Padovana (Padova);

Istituto Canossiano per le sordomute di Acireale e Catania;
Istituto Scuola Audiofonetica di Potenza;

La Luce del Silenzio (2)

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: storiadeisordi@gmail.com
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini