Iscriviti: Feed RSS

Informazione statistica sulla disabilità

Il sistema di informazione statistica sulla disabilità, a cura dell’Istat con la collaborazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Buona visione per approfondire a conoscenza la situazione dei portatori di handicap in Italia. F.Z. nw009 (2006)
La disponibilità di informazioni statistiche sulla disabilità rappresenta un presupposto fondamentale per la corretta attuazione delle norme e per l’assegnazione di risorse adeguate. Tuttavia in Italia, come nella maggior parte degli altri Paesi, non si è ancora giunti ad un insieme organico e completo di dati  sui diversi aspetti della disabilità. Ne consegue che  non si è in grado di dire con precisione quanti siano le persone con disabilità in Italia, quali disabilità abbiano, quale sia il loro livello di integrazione sociale e neppure quali bisogni, delle persone con disabilità e dei loro familiari, siano soddisfatti e non soddisfatti.
Il Progetto Sistema di Informazione Statistica sulla Disabilità intende sopperire a tale carenza.
Su sollecitazione della   Legge n.162/98 (art. 41 bis), all’inizio del 2000 l’allora Dipartimento per gli Affari Sociali della Presidenza del Consiglio – oggi Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali- ha assegnato all’ISTAT il compito di costituire un insieme coordinato e integrato di fonti statistiche sulla disabilità che consenta di fare programmazione sulla base di dati completi e affidabili.
Il Progetto Sistema di Informazione Statistica sulla Disabilità permetterà di conoscere in modo più approfondito il mondo della disabilità, avviando anche un processo di riorganizzazione dei dati esistenti,  di coordinamento – laddove possibile- degli attuali flussi informativi e stimolando la realizzazione di nuove indagini  per quei settori o aspetti della tematica ancora scoperti o carenti di informazioni.
Si tratta di un progetto complesso che impegna, oltre all’ISTAT,  altre Istituzioni  competenti in materia e produttrici di informazioni statistiche fondamentali alla comprensione delle problematiche connesse alla disabilità.
Sebbene le modalità con cui è nato il progetto stabiliscano chiaramente come destinatario prioritario  il decisore politico, è parso opportuno sfruttare al meglio l’occasione identificando altri soggetti potenziali utilizzatori del sistema informativo.
Il sistema quindi si rivolge a soggetti politici dei diversi livelli decisionali ma anche a studiosi del settore, alle associazioni ed organizzazioni che si impegnano nella promozione dei diritti e nell’erogazione di servizi, alle stesse persone con disabilità e ai loro famigliari, e ai cittadini che vogliono conoscere il mondo della disabilità.  Per questo uno dei prodotti principali del progetto è rappresentato dal sito “Disabilitaincifre” reso accessibile alle persone con disabilità.
Per rispondere alle differenti esigenze informative dei soggetti interessati alle politiche sulla disabilità ed ai relativi dati il sito offre, nella sua configurazione attuale, la possibilità di consultare dati e indicatori già organizzati (Guida al sito) ma ha l’obiettivo a lungo termine  di creare un sistema di interrogazione  di dati personalizzata che permette all’utente di ottenere informazioni che non sono già contenute nel Sistema di indicatori “preconfezionati”.   Inoltre, è in corso di studio l’elaborazione di un piano operativo che permetta, ai soggetti produttori di dati di poter aggiornare le informazioni statistiche e di  poter integrare i dati in base a ricerche effettuate a livello locale. Fonte: www.disabilitaincifre.it/


Newsletter della Storia dei Sordi n.9 dell’11 aprile 2006