Iscriviti: Feed RSS

Utenti Disabili dell’Udito. Tecnologia informatica.

Il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA), tra i suoi progetti innovativi, ha avviato una sperimentazione per individuare le metodologie migliori per realizzare un corso di formazione in modalità e-learning rivolto a dipendenti pubblici Sordi. E’ stato così realizzato, come progetto pilota, il corso di autoformazione, di due ore circa, “Struttura di un pc”.
Punto di partenza nella realizzazione del corso è stato lo studio delle abilità comunicative dei sordi e, in particolare, delle loro capacità di lettura e comprensione dei testi, utilizzando le conoscenze acquisite.
In tutte le fasi di lavoro è stato fondamentale lavorare in stretto contatto con un operatore esperto del linguaggio LIS (Lingua dei Segni Italiana), che normalmente lavora con persone disabili, e con una ricercatrice sorda, che ha permesso la verifica dell’interfaccia grafica e della comprensibilità dei contenuti.
La progettazione del corso è avvenuta con la volontà di realizzare un prodotto didattico fruibile da Sordi segnanti (che conoscono la lingua dei segni italiana, LIS) e Sordi oralisti (che hanno appreso la lingua italiana parlata e scritta). Per questo si è utilizzato al massimo la multimedialità, integrando modalità comunicative ed espressive di tipo diverso, e si è lavorato principalmente su due aspetti: i contenuti e l’interfaccia grafica.
I contenuti del corso per sordi sono stati elaborati estrapolandoli dai moduli introduttivi del più ampio percorso formativo realizzato dal Cnipa per operatori di protocollo. Dato che l’utente sordo riceve, fin dalla nascita, un input linguistico povero quantitativamente e qualitativamente, si è posta la necessità di rendere più accessibili, usabili e comprensibili dei contenuti progettati e trasmessi con un linguaggio eccessivamente complesso e formale. L’obiettivo è stato dunque semplificare al massimo i concetti, cercando di non impoverire il loro contenuto semantico. Tale lavoro è stato realizzato attraverso azioni specifiche.
Parallelamente al lavoro sui contenuti è sorta la necessità di affrontare un altro problema: come strutturare un’interfaccia grafica che riesca a comunicare in modo efficace con un mondo dove le parole si compongono nel silenzio? Per risolvere questo problema si è deciso di sfruttare la capacità del linguaggio di esplicarsi in modalità diverse, utilizzando “parole” e “segni” contemporaneamente.
Il corso, infatti, è costituito da un lato da un filmato multimediale all’interno del quale un’interprete del linguaggio Lis utilizza la lingua dei segni italiana per veicolare i contenuti; dall’altro da sottotitoli su cui gli stessi contenuti sono riportati nella lingua italiana scritta. In questo modo, il corso può essere fruito sia da Sordi segnanti sia da Sordi oralisti.
Newsletter del CNIPA dell’ottobre 2004. Per informazioni: http://www.cnipa.gov.it
Per opuscolo “La tecnologia per la disabilità: una società senza esclusi” in formato pdf. nw010 (2006)


Newsletter della Storia dei Sordi n.10 del 12 aprile 2006