Iscriviti: Feed RSS

Il maestro Raro Pastorelli, Artista Sordomuto

Il 17 luglio 2003 scomparve ad Avellino il maestro Raro Pastorelli, artista sordomuto. Toscano di nascita (Arcidosso, 1924), ma irpino d’adozione. Frequentò la scuola dell’Istituto Pendola di Siena.  Pastorelli si era fatto apprezzare nel difficile “mondo dell’Arte” per i suoi capolavori nel campo della ceramica e del disegno.
Dotato di uno stile tutto personale e di originalità nella lavorazione dei materiali che usava, egli riuscì a collocare il suo mondo artistico-artigianale in una dimensione che va oltre il comune concetto delle “cose”, riuscendo a fondere l’ispirazione artistica con la perfezione tecnica.
Tutti i suoi lavori, dal più semplice, al più complesso, hanno rappresentato nell’armonia dei colori e delle forme il suo linguaggio artistico, che diventava accessibile anche al profano, pur se era ispirato a tematiche ben precise e fantasiose.
Nella sua vita d’artista, aveva  alternato momenti di solitudine creativa a momenti di esternazioni artistiche, che lo hanno portato, a ricevere apprezzamenti lusinghieri di critica e di pubblico, sia in campo nazionale, che internazionale.
Ritengo sia giusto ricordarlo come un maestro che ha saputo superare ogni ostacolo, con tenacia e ammirevole volontà. La biografia del celebre artista sordo Pastorelli si clicca sulla foto.
Fonte: Vincenzo Bertone, Parole & Segni, 2005. nw058 (2006)


 Sono il figlio di Raro Pastorelli, artista della ceramica tra i più poliedrici dell’arte contemporanea,  purtroppo scomparso . Il mio intento e’ quello di rendere onore e non far perdere la memoria storica a chi è riuscito, non solo, a cancellare i pregiudizi di chi aveva sempre considerato  la ceramica un espressione secondaria dell’arte definendola “artigianale” ma, soprattutto, creando, inventando uno stile inconfondibile supportato da una tecnica unica ed innovativa. Il risultato di tanto impegno ed abnegazione lo ha portato ad essere  annoverato tra i migliori artisti internazionali . di conseguenza, tutti quelli che vorranno avere sue notizie in modo più dettagliato o vorranno più semplicemente esprimere delle proprie opinioni potranno farlo scrivendo su questo blog a lui dedicato.Grazie a tutti fin da adesso. Fonte: Blog di Libero Pastorelli,  il cannocchiale.it (15 giugno 2006).


 

L’imponente ceramica artistica del celebre maestro Raro Pastorelli “Il lavoro dei Sordomuti” davanti all’ingresso principale del Palazzo dei Sordi: uno dei tanti capolavori di Pastorelli conservati dell’ENS.

   Bellissimo simbolo artistico “ENS” di Raro Pastorelli


 

Newsletter della Storia dei Sordi n.58 del 22 giugno 2006

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini