Iscriviti: Feed RSS

Il televisore è un ausilio tecnico-informatico?

Un elenco dei sussidi che rientrano nelle agevolazioni fiscali previste non è mai stato stilato. Dalla prescrizione del medico specialista della ASL di appartenenza, deve risultare il collegamento funzionale con le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità, che appositamente fabbricati, utilizzati a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio.
Scrivo per sapere se il televisore è considerato a tutti gli effetti un ausilio tecnico-informatico e, quindi, sottoposto a tutte le agevolazioni di legge oppure no. Sono il genitore di un ragazzo disabile intellettivo audioleso.

RISPOSTA
Gentile utente,
per quanto riguarda l’elenco dei sussidi tecnici e informatici che rientrano nel beneficio, non è mai stata stilata una vera e propria lista, quindi, dalla prescrizione del medico specialista della ASL di appartenenza, deve risultare il collegamento funzionale con le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità, sia appositamente fabbricati.
Deve, inoltre, trattarsi di sussidi da utilizzare a beneficio di persone limitate (o anche impedite) da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio e per conseguire una delle seguenti finalità:
a) facilitare
– la comunicazione interpersonale
– l’elaborazione scritta o grafica
– il controllo dell’ambiente
– l’accesso all’informazione e alla cultura
b) assistere la riabilitazione

Riferimenti Legislativi:
Circolare Ministero Finanze – Agenzia delle Entrate 3 gennaio 2001, n. 1 si veda in particolare: punto 2.3.9
Decreto Ministero Finanze 14 marzo 1998
Legge 28 febbraio 1997, n. 30  si veda in particolare: art. 2 comma 9
Fonte: Superabile del 27 settembre 2006 – nl036