Iscriviti: Feed RSS

Primo Deputato Sordo al mondo: Stefano Walter Bottini.

“La  – nostra voce – … in Parlamento. Il sogno di noi anziani, di Papà Antonio Magarotto e di tutti i Padri del nostro movimento, della  presenza e partecipazione dei medesimi alla vita sociale e politica dell’Italia. Si è avverata oggi con la proclamazione a Deputato di un sordomuto di Bergamo: Stefano Bottini. Egli è dirigente della Sezione Provinciale ENS e Presidente del Gruppo Sportivo ENS di Bergamo ed è stato eletto nelle liste del PSI. E’ un giorno memorabile!”. Lo annunciò il Consiglio Direttivo dell’ENS attraverso la Settimana del Sordo, Organo di informazione dei minorati dell’udito e della parola, il n.11/12 del 1992.
“A quanto ci risulta, é il primo Sordo al mondo (non un sordastro, o uno divenuto sordo) che viene eletto Deputato di un Parlamento Nazionale e ciò ci riempie d’orgoglio e di speranza…perché interrompe finalmente il rozzo sottofondo di riserve mentali circa le capacità di rappresentare, amministrare, dirigere pubblicamente e privatamente i Sordi riportando luce ed armonia nella categoria e nell’ENS. Ci ravvisa la sperante possibilità di <<farci ascoltare>> con la voce, sia pur mutilata, dell’On.Bottini ai suoi Colleghi rappresentanti di tutto il popolo italiano, la nostra “voce” dei sordomuti, le loro difficoltà quotidiane, il loro isolamento, il loro bisogno di associazione e di servizi efficienti specialistici” Lo conclude la rivista “La Settimana” augurando poi “Buon lavoro Onorevole”.


L’On.le Bottini con i massimi dirigenti dell’ENS (1992)

E’ un fatto straordinariamente storico della comunità sorda, questo On.Bottini,  nato a Bergamo il 28 agosto 1956,  coniugato con due figli, è il primo Sordo deputato d’Italia e del mondo, subentrato come secondo dei non eletti con oltre 1000 preferenze all’On.Balzano, colpito da infarto il 26 ottobre 1992, e resta perennemente nella storia dei sordi. L’allora Presidente della Camera dei Deputati On. Giorgio Napolitano, ora Presidente della Repubblica, salutò a nome di tutti i deputati  con le seguenti parole: “Dò il benvenuto a Bottini. Faremo tutto quanto in noi perché possa svolgere pienamente il mandato ricevuto dagli elettori”. Fu poi incaricato come membro della 12^ Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati fino al termine del XII legislatura di cui contribuì con le sue numerose esperienze della vita quotidiana dei sordi italiani e presentò diverse proposte di legge a favore dei Sordi. Durante lo svolgimento e l’espletamento d’incarico parlamentare di Bottini, fu seguito da un interprete professionale della LIS.
Fra l’altro per il suo indiscutibile “merito” la Camera dei Deputati bocciò – nell’aula – il disegno di legge approvato dal Senato in maniera imboscata sull’abolizione del termine “sordomuto” nel 1993. A seguito della fermezza dei sordi italiani contro il termine “preverbale” ebbe grande successo perché a quel tempo l’On.le Stefano Bottini chiese di intervenire alla commissione affari sociali della Camera riunitasi il 10 dicembre 1993 durante l’esame del testo su “sordo preverbale” quindi il Presidente della suddetta Commissione autorizzò l’ausilio di un interprete per effettuare l’intervento di Bottini. Lui oppone all’assegnazione in sede legislativa della proposta di legge “Modifica della qualificazione di sordomuto in sordo e/o preverbale”, approvata dal Senato in sede legislativa, e chiese l’assegnazione della stessa in sede referente (non legislativa). L’On.le Poli Bortone Adriana disse “Signor Presidente, ci sono pervenute, come credo sia successo anche a tutti gli altri gruppi, le proteste ed i rilievi fatti dai sordomuti i quali vogliono continuare ad essere definitivi nello stesso modo. Pertanto noi riteniamo che tale provvedimento non debba essere assegnato alla Commissione in sede legislativa”. Nessuno altro intervento la proposta del Presidente della Commissione Affari sociali di assegnare la proposta di legge fu respinta con applausi. Quindi detta proposta si intende pertanto assegnata alla XII Commissione in sede referente. Poi il testo fu praticamente archiviato nel 1994.
Si occupa attualmente delle ricerche ed iniziative legislative a favore dei sordi e nel 2006 fonda il “Gruppo sordi Rosa nel Pugno”.
ps063 (2006)

Durante l’espletamento del parlamentare Bottini negli anni 1992-1994 presentò le seguenti proposte di legge:

Visualizza l’archivio storico della Camera dei Deputati sul deputato Stefano Walter Bottini


 STORIADEISORDI: PERSONAGGI STORICI

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Storia dei sordi