Iscriviti: Feed RSS

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e i Sordi

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e i Sordi

Giorgio Napolitano é l’11° Presidente della Repubblica Italiana e ha prestato giuramento il 15 maggio 2006 davanti al Parlamento e dimessosi il 14 gennaio 2015.

Il suo nobile messaggio d’insediamento ha detto fra l’altro che “…il valore del lavoro, come base della Repubblica democratica, chiama più che mai al riconoscimento concreto del diritto al lavoro, ancora lontano dal realizzarsi per tutti, e alla tutela del lavoro “in tutte le sue forme e applicazioni”, e dunque anche nelle forme ora esposte alla precarietà e alla mancanza di garanzie.
I diritti inviolabili dell’uomo e il principio di uguaglianza, “senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione”, si integrano e completano nella Carta europea, aperta ai nuovi diritti civili e sociali. Essi non possono non riconoscersi a uomini e donne che entrano a far parte, da immigrati, della nostra comunità nazionale contribuendo alla sua prosperità.
Il valore della centralità della persona umana viene a misurarsi con le nuove frontiere della bioetica.
L’unità e indivisibilità della Repubblica si è via via intrecciata col più ampio riconoscimento dell’autonomia e del ruolo dei poteri regionali e locali.
Si rivela lungimirante come fattore di ricchezza e apertura della nostra comunità nazionale la tutela delle minoranze linguistiche…”

Biografia di Giorgio Napolitano

Auguri dei Sordi Italiani al Capo dello Stato
Stimatissimo Presidente della Repubblica Italiana,
a nome dei Sordi italiani quale Presidente dell’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordomuti, ENS – ONLUS – che per legge li rappresenta, desidero esprimerLe vive felicitazioni ed auguri per la Sua elezione a Presidente della Repubblica Italiana…”  Ida Collu, Presidente ENS.

Onorificenza

2 giugno 2006
Oberto Ores, Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica
Chiapparo Alfonso, Cavaliere al Merito della Repubblica

27 dicembre 2006
Barile Pompeo, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2007
Cavallanti Filippo, Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica
Manciagli Sebastiano, Cavaliere al Merito della Repubblica
Zagatti Armando, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2008
Canobbio Adriano, Cavaliere al Merito della Repubblica
Cicchirillo Salvatore, Cavaliere al Merito della Repubblica
Corsini Giuseppe, Cavaliere al Merito della Repubblica
Lué Marco, Cavaliere al Merito della Repubblica
Pagani Bombardieri Giuseppe, Cavaliere al Merito della Repubblica

27 dicembre 2008
Amato Michele, Cavaliere al Merito della Repubblica
Martellini Amanzio, Cavaliere al Merito della Repubblica
Mastrodomenico Vincenzo, Cavaliere al Merito della Repubblica
Matera Pietro, Cavaliere al Merito della Repubblica
Veloce Marinella, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2009
Braghin Flavio, Cavaliere al Merito della Repubblica
Cao Sergio, Cavaliere al Merito della Repubblica
Cavallini Angela Irene, Cavaliere al Merito della Repubblica
Fornelli Giacomo, Cavaliere al Merito della Repubblica
Mirijello Antonio, Cavaliere al Merito della Repubblica
Varini Armando, Cavaliere al Merito della Repubblica

27 dicembre 2009
Avanzo Gino, Cavaliere al Merito della Repubblica
Martucci Enrico, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2010
Andreottola Michelino, Ufficiale al Merito della Repubblica
Caporali Luciano, Cavaliere al Merito della Repubblica
Collu Ida, Grande Ufficiale al Merito della Repubblica
Iozzo Antonio, Cavaliere al Merito della Repubblica
Maiorano Andrea, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 agosto 2010
Dentamaro Nicola, Grande Ufficiale al Merito della Repubblica

27 dicembre 2010
Bassani Francesco, Cavaliere al Merito della Repubblica
Lubrano Ezio, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2011
Franco Marino, Cavaliere al Merito della Repubblica
Gallotti Marco, Cavaliere al Merito della Repubblica
Martin Fernando, Cavaliere al Merito della Repubblica

16 giugno 2011
Molli Giovanni, Cavaliere al Merito della Repubblica

14 ottobre 2011
Rossi Emilio, Cavaliere al Merito della Repubblica

27 dicembre 2011
Roselli Rocco, Cavaliere al Merito della Repubblica
Trevisone Antonio, Cavaliere al Merito della Repubblica
Boaretti Tino, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2012
Botti Umberto, Cavaliere al Merito della Repubblica
Massa Francesco, Cavaliere al Merito della Repubblica
Pierucci Vincenzo, Cavaliere al Merito della Repubblica

9 novembre 2012
Pedrali Franco, Ufficiale al Merito della Repubblica

27 dicembre 2012
Cicotto Francesco, Ufficiale al Merito della Repubblica

10 gennaio 2013
D’Agostino Umberto, Cavaliere al Merito della Repubblica

2 giugno 2013
Coppo Marco, Cavaliere al Merito della Repubblica

27 dicembre 2013
Lué Marco, Ufficiale al Merito della Repubblica
Pasquale Roncone, Ufficiale al Merito della Repubblica
Fausto Bortolo Saretto, Cavaliere al Merito della Repubblica
Mara Domini, Cavaliere al Merito della Repubblica

27 dicembre 2014
P.Vincenzo Di Blasio, Cavaliere al Merito della Repubblica
ns024

________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini