Iscriviti: Feed RSS

Congresso Mondiale dei Sordi WFD Madrid 13/21 luglio 2008 (Newsletter della Storia dei Sordi n.284 del 21 luglio 2007)

La sede del Congresso si è svolta a Madrid i giorni dal 13 al 22 luglio 2007 e gli Organizzatori (WFD, The World Federation of the deaf, e CNSE, Confederacion Estatal de Personas Sordas) con la partecipazione di oltre 10000 persone (sordi e udenti) di tutto il Mondo.
La delegazione italiana (ENS) ha partecipato agli importanti lavori dell’Assemblea Generale della Federazione Mondiale dei Sordi (14/15 luglio 2997) e del Congresso Internazionale dei Sordi sul tema principale: La lingua dei Segni: Questione dei Diritti.
Gli avvenimenti con i relativi filmati dello svolgimento dell’Assemblea Generale Wfd e del Congresso Internazionale dei Sordi  cliccando qui.

Clicca qui che si tratta della storia della Federazione Mondiale dei Sordi e dei suoi Congressi Internazionali.


 

Messaggio dal Presidente Nazionale ENS Comm.Ida Collu

Sintesi dei risultati e decisioni della 17a Assemblea Generale WFD, svoltasi nei giorni 14 e 15 luglio 2007
Buongiorno! Qui a Madrid continuano i lavori del Congresso della Federazione Mondiale dei Sordi; la delegazione italiana Ens è assai impegnata nel seguire le varie commissioni sui diritti umani, educazione, lingua dei segni ecc.., nei giorni successivi verranno trattati altri temi di grande rilevanza sociale e scientifica.
Riassumo brevemente i risultati e le decisioni della 17^ Assemblea Generale della WFD svoltasi nei gg 14 e 15 scorsi.

Come già anticipato dalla nostra brava conduttrice Barbara Di Renzo (Barby), la proposta di trasferire la sede legale in Finlandia da parte del Consiglio WFD, ha trovato tenace e ferma opposizione da parte della delegazione italiana (ENS). Non solo, nel “preambolo” dello Statuto, rimodulato dal Consiglio e sottoposto all’attenzione dell’Assemblea in lingua inglese e segnato internazionale, veniva indicato che «il 23 settembre 1951, Roma (non c’era scritto nemmeno “Italia”) aveva “adottato” lo statuto della FMS »…. Ci siamo sentiti umiliati, feriti nei sentimenti più profondi, nelle radici storiche, nell’orgoglio di essere i custodi, i fondatori autentici della Federazione Mondiale dei Sordi, nata dalla tenace e appassionata volontà di Cesare Magarotto e Vittorio Ieralla in quel lontano 19/23 settembre del 1951!

Il mio intervento all’Assemblea teso a manifestare il totale dissenso dell’Italia ed a spiegare la verità storica, ha trovato larghissimo consenso nei delegati presenti all’Assemblea che hanno costretto il Consiglio della WFD a modificare il  preambolo e a indicare a chiare lettere che l’ENS Italia “ha fondato” (non “adottato”) la Federazione Mondiale dei Sordi), la proposta è stata approvata all unanimità dai delegati.

Le proposte di modifica allo Statuto della WFD non sono state discusse articolo per articolo e su proposta del presidente Markku è stata chiesta l’approvazione di tutto l’articolato! Motivazione: mancanza di tempo. L’assemblea ha approvato a maggioranza, l’Italia ha votato contro e altri paesi si sono astenuti. Così la sede legale della WFD è stata trasferita in Finlandia e la lingua ufficiale è l’inglese, il finlandese e il segnato internazionale; Markku è stato rieletto alla presidenza della WFD, così i nuovi membri, i “contabili” (i ns revisori dei conti..) eletti per alzata di mano; anche il bilancio di 4 anni della WFD, illustrato in modo sintetico e privo delle specifiche voci di entrata/uscita, è stato sottoposto all’approvazione senza possibilità di discussione,per mancanza di tempo.

Il 16, apertura del Congresso alla presenza del vice premier Maria de La Vega che ha annunciato l’approvazione in Parlamento della LSE (Lingua dei Segni Spagnola).

Da ieri sono operative le commissioni che relazionano su temi importanti che riguardano la comunità dei sordi nei diversi paesi del mondo. Sabato mattina toccherà all’Italia relazionare su “Segni al femminile” e mi auguro che, come altre questioni trattate, riscuota interesse e attenzione per aiutare le donne sorde nel mondo discriminate.

Questa è la sintesi, Barby continuerà a darvi altre informazioni nei giorni seguenti e Davide con Mike aggiorneranno in tempo reale le notizie sul sito ENS.
Ciao a tutti, continuate a seguirci, grazie!
Ida Collu. (Madrid, 16 luglio 1997) Fonte: ens.it


 

Ecco il testo del Saluto ufficiale del Presidente della W.F.D. Markku Jokinen

La Federazione Mondiale delle Persone Sorde (W.F.D.) ha l’orgoglio di celebrare il XV Congresso Mondiale della W.F.D. a Madrid. E’ stato organizzato dalla Confederazione Statale delle persone sorde (CNSE), che è una delle nostre organizzazioni più attive e professionali.

Sono sicuro che il titolo del Congresso, «Lingua dei Segni: Questione dei diritti», attirerà molti attivisti, ricercatori, politici, rappresentanti di organizzazioni delle persone sorde, ed altre organizzazioni collaboratrici, a professionisti e a persone interessate ai diritti umani di tutto il mondo per partecipare al Congresso in tutti i modi.

Il diritto a usare la lingua dei segni è uno dei nostri diritti umani più importanti. Senza questi diritti umani linguistici, non potremo mai conquistare gli altri diritti umani. L’ottenimento dei diritti umani linguistici, sarà legata all’ottenimento degli altri diritti umani fondamentali come l’educazione, la libertà del pensiero e espressione, lo sfruttamento di un livello di vita adeguato, la protezione da tutte le forme di abuso, negligenza, sfruttamento, e la libertà di essere sottomesso a torture o altro, o castigo crudele, inumano e umiliante.

La W.F.D. e le sue organizzazioni membri, hanno lottato per il riconoscimento della lingua dei segni da anni e anni.
In questo momento, in 35 paesi la lingua dei segni è già riconosciuta in tutti i modi nella loro legislazione. Nonostante questo, tuttavia rimane lavoro molto da fare, fino a raggiungere il pieno rispetto dei nostri diritti, come quello di usare la lingua dei Segni.

D’accordo con la visione della W.F.D. per il 2020 «Le persone sorde nel Mondo: «Uguaglianza e Qualità», si spera che nel 2020, tutte le 7 mun  Lingue dei Segni siano rispettate. Pretendiamo anche che si rispetti e venga esteso l’uso della Lingua dei Segni da persone che non sono Sorde. Le persone sorde potranno usufruire di una integrazione piena tramite l’utilizzo di interpreti qualificati, con la tecnologia dell’informazione. 

Nello stesso tempo potranno contare con un’educazione di qualità proporzionata da educatori sordi e udenti che dominano l’uso della lingua dei Segni. Ugualmente si spera che le persone sorde abbiano accesso alla Università e che ci siano programmi di educazione permanente per le persone sorde. Che tutte le persone sorde godano dei pieni diritti umani, autodeterminazione e forza politici e che ci sia piena collaborazione con le famiglie, con gli educatori, coi provveditori dei Servizi Sociali, con i bioetici e i disegnatori delle politiche.

Tuttavia l’Assemblea Generale della W.F.D., che si svolge prima del Congresso, come il proprio Congresso, sono siti importanti dove possiamo valutare il nostro lavoro e vedere in che misura ci avviciniamo alle previsioni per il 2020 della W.F.D. Il contare con Commissioni, riunioni, conferenze, lavori, riunioni formali e informali, esposizioni e rappresentazioni d’arte faccia a faccia, ci darà molta energia positiva e riaffermerà i nostri obiettivi per lavorare per questa visione e per i diritti umani pieni. Al Congresso di Madrid, sarà molto importante disporre del tempo libero per dividerlo con chi usa la lingua dei Segni di tutto il mondo, sentire quel famoso vincolo internazionale, questo sentimento  di comunità, e questo spirito che sono parti essenziali della nostra cultura e comunità.

Sono sicuro che tutti usufruirete della calorosa e meravigliosa ospitalità dei nostri anfitrioni Spagnoli nella preziosa città di Madrid. Sarà anche un occasione meravigliosa per usufruire della cultura Spagnola e di altre Culture sorde di tutto il mondo.

In nome della federazione Mondiale delle persone sorde, sono lieto di manifestare il mio più sincero benvenuto a tutti voi al nostro XV Congresso Mondiale della W.F.D.

Traduzione in Italiano dalla lingua spagnola del presente testo: Ores Oberto

nw284


 

Newsletter della Storia dei Sordi 284 del 21 luglio 2007