Iscriviti: Feed RSS

Osservatorio permanente per l’integrazione scolastica delle persone in situazione di handicap

L’Osservatorio permanente per l’integrazione scolastica delle persone in situazione di handicap è stato istituito nel 1988 in attuazione della nota sentenza della Corte Costituzionale relativa all’iscrizione ed alla frequenza nella scuola secondaria di II grado degli alunni in situazione di handicap.
Il Ministro Moratti, con D.M. 26.04.2002, ha ricostituito l’Osservatorio sopra citato, con compiti consultivi e propositivi in materia di:
– monitoraggio del processo di integrazione scolastica;
– accordi inter-istituzionali volti a sostenere la continuità educativa, l’orientamento scolastico e professionale, il collegamento con il mondo del lavoro;
– piena attuazione del diritto della formazione delle persone in situazione di handicap;
– sperimentazione e innovazione metodologico-didattica e disciplinare;
– iniziative legislative e regolamentari.
L’Osservatorio prevede la partecipazione dei dirigenti del MIUR addetti ai singoli servizi relativi all’integrazione degli alunni portatori di handicap e di esperti in campo medico e psicopedagogico.
Si avvale, altresì, della Consulta delle Associazioni che operano nel campo dell’integrazione.
Le funzioni di Presidente dell’Osservatorio sono svolte dal Ministro o, per sua delega, da un Sottosegretario di Stato o dal Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici.


 

IL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE
VISTA la legge 28.12.2001, n. 448 (finanziaria 2002) ed in particolare l’art.18, recante  disposizioni in materia di riordino degli organismi collegiali;
VISTO il D.M. in data 14.07.2000, con il quale veniva costituito l’Osservatorio permanente per l’integrazione scolastica delle persone in situazione di handicap ed i successivi DD.MM. 13.09.2000, 16.01.2001 e 14.05.2001, di modifica ed integrazione del decreto ministeriale stesso;
VISTO il D.P.R. n. 347 in data 6.11.2000, con il quale è stato adottato il Regolamento recante norme di organizzazione del Ministero della Pubblica Istruzione;
VISTO il D.M. n.7981 del 30.1.2001, concernente la riorganizzazione degli Uffici dirigenziali di livello non generale del Ministero della Pubblica Istruzione;
VISTA la C.M. n. 262 del 22.9.1998, recante norme per l’iscrizione e la frequenza della scuola secondaria di Il grado degli alunni portatori di handicap;
CONSIDERATO che per effetto dei provvedimenti sopra richiamati sono variati l’assetto, l’organizzazione e la distribuzione dei servizi e degli incarichi nell’ambito dell’Amministrazione Scolastica centrale e periferica;
RITENUTA l’opportunità di ricostituire l’Osservatorio sopra citato, mediante la creazione di un organismo unico con il compito di esaminare nel loro complesso le problematiche inter-istituzionali ed inter-professionali relative all’integrazione, in ogni ordine e grado di scuola, di alunni con handicap, anche al fine di facilitarne un corretto inserimento lavorativo e sociale;
RILEVATO che, in dipendenza di quanto sopra, non sussistono più le condizioni di carattere oggettivo e soggettivo atte a legittimare il funzionamento separato dei Gruppi di lavoro di cui ai DD.MM. in data 5.10.2000, a suo tempo costituiti a supporto dell’attuale Osservatorio:
DECRETA
Art.1 – Per i motivi esposti in premessa, in sostituzione degli organismi precitati, viene costituito un Osservatorio permanente così composto:
Dott. Silvio CRISCUOLI Direttore Generale Ordinamenti Scolastici
Dott.ssa Silvana RICCIO Direttore Generale Organizzazione dei Servizi nel Territorio
Dott. Antonio ZUCARO Direttore Generale del Personale della Scuola e dell’Amministrazione
Dott. Giuseppe COSENTINO Direttore Generale per la Formazione e l’Aggiornamento del personale della scuola
Dott.ssa M. Grazia NARDIELLO Direttore Generale per l’Istruzione post-secondaria e degli adulti e per percorsi integrati
Dott. Armando PIETRELLA Direttore Scolastico Regionale della Sardegna
Dott. Antonello MASIA Direttore Generale per l’autonomia universitaria e
gli studenti
Dott. Nicola ROSSI Vice Capo di Gabinetto
Dott.ssa Teresa CUOMO Direzione Generale per l’autonomia universitaria e gli studenti
Isp. Maria Paola TINAGLI Direzione Generale Ordinamenti Scolastici
Isp. Antonio GAZZETTI Direzione Generale Ordinamenti Scolastici
Isp. Benito AGNESI Direzione Generale Ordinamenti Scolastici
Isp. Sabrina BOARELLI Direzione Scolastica Regionale per l’Umbria
Profo Giuseppe BERTAGNA Docente di Filosofia dell’educazione Università degli Studi di Bergamo
Profo Giuliano PIAZZI Docente di Antropologia -Universitc3 degli Studi di Urbino
Prof. Emilio FRANZONI Docente di Neuropsichiatria infantile -Università degli Studi di Bologna
Prof. ssa M. Luisa DI PIETRO Docente di Bioetica -Università Cattolica Sacro Cuore, Roma
Prof. Francesco GUZZETTA Docente di Neuropsichiatria infantile -Università Cattolica Sacro Cuore, Roma
Ing. Davide CERVELLIN Esperto
Art.2 – L’Osservatorio permanente è costituito per lo svolgimento di compiti consultivi e propositivi in materia di:
o monitoraggio del processo di integrazione scol.astica degli alunni in situazione di handicap, allo scopo di facilitare e sostenere la piena attuazione degli obiettivi previsti dalla legge 5.2.1992 n. 104, anche in attuazione del D.P.R. n. 275/99;
o accordi interistituzionali per la presa in carico del progetto globale di vita e di integrazione degli alunni in situazione di handicap, attraverso misure che sostengano la continuità educativa, l’orientamento scolastico e professionale, il collegamento con il mondo del lavoro;
*  piena attuazione del diritto alla formazione delle persone in situazione di handicap;
* sperimentazione e innovazione metodologico-didattica e disciplinare;
*  iniziative legislative e regolamentari.
Art.3 – L’Osservatorio, per la realizzazione dei compiti per i quali è stato costituito, si avvale della Consulta delle Associazioni, quale sede di incontro e di dialogo tra soggetti sociali e soggetti istituzionali, composta dai Presidenti – o loro delegati – delle seguenti Associazioni:
ABC Associazione bambini celebrolesi
AIAS Associazione italiana assistenza spastici
AID Associazione italiana dislessia
AIES Associazione italiana educatori dei sordi
AIPD Associazione italiana persone down
ANFFAS Associazione nazionale famiglie fanciulli e adulti subnormali
ANGSA Associazione nazionale genitori soggetti autistici
ANIEP Associazione nazionale invalidi per esiti da poliomielite
ANMIC Associazione nazionale mutilati e invalidi civili
ANPVI Associazione nazionale privi della vista e ipovedenti
ASPHI Associazione sviluppo progetti informatici per gli handicappati
CARES Centro attività riabilitative educative e sociali
CEMEA Centro di esercitazione ai metodi di educazione attiva
C.I.D.U.E. Consiglio italiano delle persone con disabilità per i rapporti con l’unione europea
CND Consiglio nazionale sulla disabilità
ENS Ente nazionale sordomuti
FADIS Federazione associazione di docenti per l’integrazione scolastica
FIDDA Federazione italiana difesa diritti audiolesi
FISH Federazione italiana superamento dell’handicap
UIC Unione italiana ciechi
UILDM Unione italiana per la lotta alla distrofia muscolare
UNIDOWN Unione nazionale down.
Art. 4- Le funzioni di Presidente dell’Osservatorio sono svolte Sig. Ministro Dott.ssa Letizia Moratti, ovvero, per sua delega, da un sottosegretario di Stato o dal Direttore Generale per gli Ordinamenti Scolastici.
Le funzioni di segreteria tecnica ed organizzativa sono assicurate dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici.
Art. 5- Nessun compenso o gettone di presenza è dovuto ai componenti dell’Osservatorio.
Le spese per l’indennità di missione ed il rimborso per le spese di viaggio e di soggiorno, ove spettanti, sono a carico del bilancio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Il presente decreto è sottoposto ai controlli di legge.
Roma 26/4/2002
Il Ministro Letizia Moratti
sp008 (2002)


 

ATTIVITA’ SVOLTE DALL’OSSERVATORIO PERMANENTE SULL’ HANDICAP ANNI 2004 E 2005
L’Osservatorio, di cui al D.M. 26.04.2002, con compiti consultivi e propositivi in tema di integrazione scolastica, si è riunito per affrontare varie problematiche in materia, avvalendosi della collaborazione della Consulta delle associazioni.
Nel 2004 l’Osservatorio ha, in particolare, operato attraverso la costituzione di
cinque gruppi di lavoro sui seguenti temi:
• Formazione
Particolari modalità di integrazione degli alunni con minorazioni sensoriali
• Indicatori della qualità dell’integrazione scolastica–Rapporti interistituzionali e accordi di programma
• Organizzazione seminario.
L’esito dei lavori dei gruppi è stato oggetto di discussione in una conferenza di servizio con i referenti regionali per la disabilità.
Nel 2005 l’Osservatorio ha espresso pareri sui seguenti temi, che sono stati oggetto di ampio dibattito:
• certificazione della disabilità (legge 289/2002, art. 35, comma 7),
• valutazione degli alunni disabili,
• valutazione degli alunni dislessici e nuove tecnologie a loro favore,
• questionario INValSI sulla valutazione della qualità dell’integrazione scolastica e coinvolgimento delle famiglie,
• progetto “Nuove tecnologie e disabilità”,
• seminario nazionale sull’integrazione scolastica.
I temi trattati riguardano le attività, che questa Direzione sta realizzando in collaborazione con il Dipartimento per l’Istruzione, con l’INValSI, con il Ministero per l’Innovazione tecnologica, e il seminario in corso di organizzazione.

agg. sp008 (2006)