Iscriviti: Feed RSS

Oltre cento ex alla rimpatriata della Pro Mutis di Sondrio (Newsletter della Storia dei Sordi n.332 del 10 ottobre 2007)

Oltre cento ex alla rimpatriata della Pro Mutis di Sondrio.
Per qualcuno sono passati “solo” 29 anni, ma per altri molti di più, ma una giornata ha riportato tutti ai tempi della scuola: domenica mattina (7 ottobre 2007, n.d.r.) la “Pro Mutis”, l’Istituto che dal 1926 al 1978 si occupò dell’istruzione dei portatori di handicap uditivo, ha riaperto le porte ad ex alunni ed ex dipendenti per una “rimpatriata” che ha richiamato oltre un centinaio di persone da tutta la provincia, e non solo. Organizzata dalla Sezione provinciale ENS di Sondrio, la giornata ha visto la partecipazione di decine di ex alunni che hanno frequentato la “Pro Mutis” nei suoi oltre cinquant’anni di attività, prima in Via Carducci e poi nella sede del Moncucco.
Insieme a loro, gli insegnanti Tarcisio Tognela, Andreina Barri, Adele De Bernardi, Cecilia Tognela, Giuliana Re Delle Grandine, Elisabetta Corvi, Gualtiero Sosio, Emilia Proh, Maria Cristina Corgatelli, l’ex consigliere ENS Mario Sondini, l’ex segretario dell’ENS Carlo Gianatti, i sacerdoti Don Renzo Maranta e Monsignore Emilio Puricelli che prestavano servizio nell’istituto insieme alle suore Stefania (ancora arzilla nonostante i suoi 93 anni), Clara, Amanzia, Annamaria e Rosa. Ospiti d’onore, il Prefetto di Sondrio Chiara Marolla e Nicola Montone, il dirigente del Centro servizi amministrativi (ex Provveditorato) di Sondrio.
Erano presenti pure alcuni anziani sordi (Fornera, Manni, Pini, Martinelli) di oltre 80 anni, i primi scolari della Pro Mutis (ben evidenziati nelle storiche foto del libro Storia della Pro Mutis”).
Dopo il rinfresco di benvenuto, domenica mattina gli ex alunni guidati dallo staff incaricato dell’ENS (composto dalle brillanti Anna Angelini, Lidia Alponte, Gabriella Dolci e Lidia Ghilotti) hanno visitato aule e sale della struttura, per poi assistere alla messa celebrata da Don Renzo e tradotta nel linguaggio dei segni da Monsignore Emilio Puricelli.
Dopo il pranzo in compagnia nel refettorio della struttura, nel pomeriggio sono stati proiettati filmati storici e immagine legate alle vicende dell’istituto, e sono state presentate le bozze del volume “Storia della Pro Mutis” che ripercorre i tanti anni di lavoro della scuola.
Dall’ENS hanno ringraziato “vivamente il prefetto e il dirigente del CSA di aver partecipato alla nostra “festa”, soprattutto per la loro sensibilità al nostro handicap uditivo, e anche il direttore del centro formazione professionale, Renato Ciaponi.
Fonte: ENS Sondrio

PER SAPERE DI PIU

Istituto Pro Mutis

nw332


 

Newsletter della Storia dei Sordi n.332 del 10 ottobre 2007

1926 Istituto Pro Mutis Sondrio