Iscriviti: Feed RSS

Eliana Argentin, Deputato al Parlamento (Newsletter della Storia dei Sordi n. 492 del 14 maggio 2008)

Nell’Aula della Camera è iniziata la prima seduta della XVI legislatura. Presiede provvisoriamente i lavori Pierluigi Castagnetti, vicepresidente anziano dell’Assemblea nella passata legislatura. Davanti al banco della presidenza sono montate le cabine per l’elezione del presidente della Camera.

In Aula si registrano vistosi vuoti: colpa le oltre cento opzioni non ancora sciolte. I nuovi deputati subentranti entreranno in Aula dopo gli accertamenti della Giunta per le Elezioni di Montecitorio. Silvio Berlusconi ha preso posto in quelli che erano i banchi di An. Accanto a lui Antonio Leone, una giovane deputata bionda e l’ex ministro Pietro Lunardi. Gianfranco Fini, presidente in pectore della Camera, si e’ accomodato al banco della commissione. Poco distante da lui, nei nuovi banchi appositamente allestiti, c’e’ la deputata disabile Ileana Argentin. Fonte: ansa.it (29.4.2008)


 

Dati personali ed incarichi in atto dell’On.le Ileana Argentin
Nata a ROMA il 29 marzo 1963
Laurea in scienze politiche, Laurea in giurisprudenza; Editorialista, Presidente dell’Associazione Rete Sociale del Partito Democratico
Eletta nella circoscrizione XV (LAZIO 1)
Lista di elezione: PARTITO DEMOCRATICO
Proclamata il 22 aprile 2008 (Fonte: camera.it)


 

Nata a Roma. Laureata in Scienze Politiche e Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza. Affetta da amiotrofia spinale, opera da subito nell’associazionismo e nel volontariato e, dopo una breve parentesi di lavoro nell’agenzia giornalistica ANSA, entra nella U.I.L.D.M.(Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare) di Roma. Ne diventa Presidente fino a che non decide di cimentarsi in un’esperienza politica quando l’allora Sindaco di Roma, Francesco Rutelli, la chiama a fare parte del suo staff. Diventa membro delle Commissioni Consiliari di Bilancio, Lavori Pubblici e delle Elette e, parallelamente, prosegue il suo impegno nell’ambito dell’associazionismo che la porta a diventare Presidente dell’ Associazione Dynamic Air, Membro Direttivo Nazionale della F.I.S.H.(Federazione Italiana Superamento Handicap), Membro della Consulta Cittadina Handicap e Presidente del C.O.E.S. Onlus. Il suo impegno si caratterizza nella battaglia per l’abbattimento delle barriere culturali e per il riconoscimento delle diversità come patrimonio sociale. Viene, successivamente, eletta come consigliere comunale nell’allora Partito Democratico di Sinistra e si occupa di Sociale nella Capitale. Ancora viene rieletta consigliere comunale dei Democratici di Sinistra con il Sindaco Veltroni che, nel suo primo mandato, il secondo per l’Argentin, le conferisce la Delega per le Politiche dell’Handicap a Roma. Al suo terzo mandato, eletta sempre nei Democratici di Sinistra, il Sindaco Veltroni unisce alla prima Delega quelle per la Salute mentale e la legge 626. Parallelamente alla sua attività politica, Ileana Argentin esordisce nel 2007 nella saggistica con “Che bel viso…peccato” edito da Donzelli Editore.

Il  suo sito è : www.ileanaargentin.it/

“L’idea che i disabili sono asessuati non mi ha sfiorato neanche un po’, forse perché non ho mai fatto finta di fare l’amica dei maschi come tutte le ragazze insicure, ma mi sono messa in gioco.”

“La prima notte in consiglio per il bilancio mi sembrò un’uscita con gli amici e anche se varcai la soglia alle sei del mattino dopo essere entrata per l’appello alle sedici del pomeriggio precedente, non sentii la fatica.”

“… La mia generazione è stata quella che ha fatto breccia nella normalità parlando di inclusione sociale, per quanto, allora, il concetto fosse visto per niente di buon grado.”

“Il disabile o la disabile per la gente comune rimane comunque completamente asessuato, tanto che a me e al principe capita spesso di sentirci gli occhi degli altri addosso, sgranati, se ci scambiamo tenerezze in luoghi pubblici.”

Email da scrivere all’On.le Eliana Argentin

ARGENTIN Ileana  

nw492


 

Newsletter della Storia dei Sordi n. 492 del 14 maggio 2008