Iscriviti: Feed RSS

Il Comune di Parma alla consultazione regionale europea per il Report sulla Disabilità dell’OMS (Newsletter della Storia dei Sordi n. 524 del 23 giugno 2008)

Il Comune di Parma alla consultazione regionale europea per il Report sulla Disabilità dell’OMS.
Una delegazione del Comune di Parma, unico ente locale europeo invitato, ha partecipato al meeting che si è svolto nei giorni scorsi a Roma, presso il ministero della Salute, con esperti sulla disabilità provenienti da tutta Europa, in cui si è discusso della stesura del nuovo Report mondiale sulla Disabilità, che sarà presentato dall’OMS nel 2009. L’Organizzazione mondiale della Sanità dal 2005 sta curando la realizzazione del Report. Al momento attuale, l’OMS sta coordinando le consultazioni regionali per discutere la prima bozza del documento. Uno degli obiettivi delle consultazioni europee è quello di inserire nel documento le diverse culture e situazioni presenti in Europa e completare il Report con statistiche reali delle persone con disabilità e database di buone prassi. Alla consultazione erano presenti l’assessore all’Agenzia Politiche per i Disabili Giovanni Paolo Bernini e Benedetta Squarcia, invitati dal ministro del welfare Maurizio Sacconi. Tra gli altri hanno partecipato rappresentati di Commissione europea, Consiglio d’Europa, Forum europeo sulla Disabilità, ministero italiano della Salute e degli Esteri, Banca mondiale e associazioni internazionali sulla disabilità.
Circa il 10% della popolazione mondiale, approssimativamente 650 milioni di individui, sono disabili. Per una piena inclusione nella società le persone disabili chiedono uguale accesso ai servizi sanitari e riabilitativi, all’educazione e al mondo del lavoro. Il Report è uno strumento importante per i governi e la società civile perché evidenzia le responsabilità per un nuovo approccio alla disabilità basato sui diritti umani e perché stila importanti raccomandazioni per azioni inclusive. I primi interlocutori del report sono gli amministratori locali, che devono mettere in atto le preziose indicazioni contenute nel documento.
“Proprio perché noi siamo i diretti interlocutori dell’esito di questo documento, osserva l’assessore Giovanni Paolo Bernini, è stato molto importante essere presenti ai lavori preparatori, per capire meglio quello che le organizzazioni mondiali, europee e le associazioni delle persone con disabilità chiedono a noi amministratori, per poter collaborare insieme per una società veramente inclusiva. Per me è stato un onore essere invitato, unico rappresentante di un’istituzione locale in tutta Europa, così come rappresentare Parma a livello internazionale, per far conoscere le nostre politiche per le persone disabili a esperti dell’area disabilità di tutta Europa. Inoltre, è stato estremamente formativo e stimolante conoscere realtà e persone diverse, con storie differenti, ma tutti con un obiettivo comune: migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità”.

Fonte: lungoparma.comn – w524


Newsletter della Storia dei Sordi n. 524 del 23 giugno 2008