Iscriviti: Feed RSS

Cardinale dei Sordomuti: Vincenzo Fagiolo (Newsletter della Storia dei Sordi n. 546 del 22 settembre 2008)

Fagiolo Vincenzo. Nato a Segni (Roma) il 5 febbraio 1918. Ordinato sacerdote nel 1943. Assistente ecclesiastico presso la Sede Centrale dell’Ente Nazionale Sordomuti dal 1967 al 1971 (conobbe i massimi dirigenti dell’ENS: Vittorio Ieralla, Cesare Magarotto, Manlio Marcioni, Francesco Rubino, Francesco Cicotto, ecc.), poi divenuto Arcivescovo di Chieti. Organizzò il terzo Convegno nazionale degli Assistenti ecclesiastici ENS nel 1969.
Nel 1984 si trasferì a Vaticano. Successivamente divenne Cardinale nel 1994. Frequentò la comunità dei Sordi di Chieti di ogni evento religioso. Morì a Roma il 22 settembre 2000, sepolto alla Cappella della “Mater Populi Teatini” presso la Cattedrale di San Giustino a Chieti.


VINCENTIUS FAGIOLO S.R.E. CARDINALIS
IAM TEATINAE VASTENSIS ECCLESIAE ARCHIEP.
HIC IN PACE CHRISTI REQUIESCIT
V KAL. OCTOB. MM
(Tomba del Cardinale Vincenzo Fagiolo)

Biografia di Vincenzo Fagiolo da Wikipedia
“Dopo gli studi medi compiuti presso il Seminario Maggiore di Roma, il 6 marzo 1943 venne ordinato sacerdote e iniziò a prestare servizio pastorale presso diverse parrocchie romane e presso l‘Ente Nazionale Sordomuti.
Come giovane prete presso la parrocchia dei Santi Venanzio e Fabiano collaborò alla salvezza dell’ebreo romano Michael Tagliacozzo nel periodo dell’occupazione tedesca, in una catena di solidarieta’ che coinvolse anche la prof.sa Maria Amendola, il card. Pietro Palazzini e il pastore avventista Daniele Cupertino. Per questo Fagiolo e gli altri ricevettero nel 1983 la medaglia d’oro di giusti tra le nazioni a Yad Vashem a Gerusalemme.
Approfondì gli studi teologici e filosofici presso la Pontificia Università Lateranense, dove poi conseguì la laurea in Diritto canonico: in seguito ottenne anche la Libera docenza in Diritto canonico ed ecclesiastico presso l’Università La Sapienza e fu docente presso la LUISS e l’Università di Chieti (dal 1960). Partecipò come perito ad alcune fasi del Concilio Vaticano II.
Il 20 novembre 1971 venne eletto Arcivescovo di Chieti da papa Paolo VI e il 19 dicembre dello stesso anno ricevette l’ordinazione episcopale dal cardinale Carlo Confalonieri: dal 1979 fu anche vicepresidente della CEI e Presidente della Caritas Italiana.
Il 15 luglio 1984 abbandonò l’ufficio di arcivescovo di Chieti per prestare servizio presso la Curia Romana: l’8 aprile di quell’anno era stato nominato Segretario della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica; dal 15 dicembre del 1990 fu Presidente del Pontificio Consiglio per l’Interpretazione dei Testi Legislativi.
Papa Giovanni Paolo II lo elevò al rango di cardinale diacono nel concistoro del 26 novembre 1994 conferendogli la diaconia di San Teodoro.”.


La Cattedrale di San Giustino (Duomo) a Chieti

nw546


 

Newsletter della Storia dei Sordi n. 546 del 22 settembre 2008

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

La storia dell'Ente Nazionale Sordi libro