Iscriviti: Feed RSS

Dignità e giustizia per tutti noi. Giornata internazionale delle persone disabili 2008 (Newsletter della Storia dei Sordi n. 561 del 13 ottobre 2008)

“Dignità e giustizia per tutti noi”: si prepara la Giornata internazionale delle persone disabili
La ricorrenza si celebrerà il prossimo 3 dicembre, una settimana prima del sessantesimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani. Al centro dell’attenzione, la ratifica della Convenzione, a cui l’Italia deve ancora provvedere: 37 i paesi che l’hanno ratificata.

ROMA – “Dignità e giustizia per tutti noi”: è questo il tema scelto dalle Nazioni Unite per celebrare la Giornata internazionale delle persone con disabilità. L’iniziativa ricorrerà il prossimo 3 dicembre,cioè una settimana prima di un altro importante anniversario: il 60° della Dichiarazione universale dei diritti umani.

La Giornata ha lo scopo di promuovere la diffusione dei temi della disabilità e a mobilitare il maggior sostegno possibile per la dignità, i diritti e il benessere delle persone con disabilità. Particolarmente significativa la ricorrenza di quest’anno: la prima dall’entrata in vigore, lo scorso 3 maggio, della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Un testo fondamentale che, insieme al suo Protocollo Opzionale, rappresenta uno strumento giuridicamente vincolante per gli Stati firmatari sul tema dei diritti delle persone disabili: una popolazione che è costituita da circa 650 milioni di persone, vale a dire il 10% dell’umanità.

Ad oggi sono 37 i Paesi che hanno ratificato la Convenzione: Giamaica (30 marzo 2007), Ungheria (20 luglio 2007), Panama (7 agosto 2007), Croazia (15 agosto 2007), Cuba (6 settembre 2007), Gabon (1° ottobre 2007), India (1° ottobre 2007), Bangladesh (30 novembre 2007), Sudafrica (30 novembre 2007), Spagna (3 dicembre 2007), Namibia (4 dicembre 2007), Nicaragua (7 dicembre 2007), El Salvador (14 dicembre 2007), Messico (17 dicembre 2007), Perù (30 gennaio 2008), Guinea (8 febbraio 2008), San Marino (22 febbraio 2008), Giordania (31 marzo 2008), Tunisia (2 aprile 2008), Ecuador (3 aprile 2008), Mali (7 aprile 2008), Egitto (14 aprile 2008), Honduras (14 aprile 2008), Filippine (15 aprile 2008), Slovenia (24 aprile 2008), Qatar (13 maggio 2008), Kenya (19 maggio 2008), Arabia Saudita (24 giugno 2008), Niger (24 giugno 2008), Australia (17 luglio 2008), Thailandia (29 luglio 2008), Cile (29 luglio 2008), Brasile (1° agosto 2008), Cina (1° agosto 2008), Argentina (2 settembre 2008), Paraguay (3 settembre 2008), Turkmenistan (4 settembre 2008). Sono invece 22 i Paesi che hanno ratificato il Protocollo Opzionale: Arabia Saudita, Argentina, Bangladesh, Brasile, Cile, Croazia, Ecuador, El Salvador, Guinea, Mali, Messico, Namibia, Niger, Panama, Paraguay, Perù, San Marino, Slovenia, Spagna, Sudafrica, Tunisia e Ungheria. Grande assente l’Italia, che ancora deve provvedere alla ratifica. Per ulteriori informazioni e approfondimenti, consultare la sezione del sito delle Nazioni Unite dedicata ai temi della disabilità: www.un.org/disabilities

(30 settembre 2008) Superabile

nw561


Newsletter della Storia dei Sordi n. 561 del 13 ottobre 2008