Iscriviti: Feed RSS

Festival della Scienza di Genova, IV edizione 2008 (Newsletter della Storia dei Sordi n. 569 del 23 ottobre 2008)

Festival della Scienza 2008. Un punto di riferimento per la divulgazione della scienza.  Un’occasione di incontro per ricercatori, appassionati, scuole e famiglie. Uno dei più grandi eventi di diffusione della cultura scientifica a livello internazionale.

Un appuntamento per tutti
Incontri, laboratori, spettacoli e conferenze per raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente, con un approccio basato sull’interattività e la trasversalità degli eventi.
13 giorni in cui l’interdisciplinarietà abbraccia scienze matematiche, naturali e umane, all’insegna di una modalità didattica e divulgativa senza confini.

Un nuovo paradigma
Il Festival propone ogni anno eventi ispirati alle questioni più attuali all’interno del dibattito scientifico, prime assolute di spettacoli e mostre dedicate all’incontro tra arte e scienza, sempre con una particolare attenzione rivolta alle novità della ricerca più avanzata e ai ricercatori dei Paesi emergenti.

Un evento globale
Intimamente legato alla città di Genova e alla regione Liguria, il Festival è una manifestazione con un intrinseco carattere internazionale. Incontri e partecipazioni con grandi ospiti impreziosiscono ogni anno le giornate dedicate alla scienza, dando vita a collaborazioni durature con personalità e istituzioni di tutto il mondo.

Un evento sostenibile
L’edizione 2008 del Festival sarà a emissioni zero: verranno abbattute le emissioni di CO2 prodotte dalla manifestazione grazie ad alcuni importanti interventi di forestazione che, sfruttando il processo di fotosintesi, assorbiranno i gas serra compensando o “neutralizzando” le emissioni non evitabili, pari a circa 1685 tonnellate di CO2.
Questo importante progetto ambientale è realizzato in collaborazione con Azzero Co2 ed è reso possibile grazie ad Enel.

Festival della Scienza di Genova:
Da giovedì 23 ottobre a martedì 4 novembre 2008 il Festival della Scienza di Genova torna, per il sesto anno consecutivo, a trasformare il capoluogo e la regione ligure in una vetrina unica della scienza internazionale, con un mix originale di eventi destinati sia al grande pubblico che agli addetti ai lavori.

Ideato e organizzato fin dalla sua prima edizione dall’Associazione Festival della Scienza, in  collaborazione con il Comune di Genova e con i Partner Fondatori Telecom Italia e Compagnia di San Paolo, il Festival ha confermato nell’edizione 2007 l’entusiasmo del pubblico (oltre 250 mila visite) e l’interesse dei media (oltre 280 testate tra agenzie, quotidiani, periodici, radio e Tv hanno parlato della manifestazione). Quest’anno il Festival si ripropone di animare le strade, le piazze, i palazzi storici e i musei cittadini con un affascinante viaggio di scoperta e conoscenza dedicato  al tema della Diversità: spazio di incontro tra i molteplici ambiti del sapere, risorsa da sfruttare per nuove contaminazioni tra discipline, detonatore della passione per la scienza.

Come da tradizione, il Festival 2008 riunisce all’interno di un programma di oltre 350 eventi ospiti d’eccellenza, in un’atmosfera di festa in cui si celebra la varietà e la ricchezza della cultura scientifica nei suoi infiniti e insospettabili collegamenti con la vita di tutti i giorni. La manifestazione conferma il suo forte interesse per gli avanzamenti più recenti della ricerca sul campo: come sempre il ricambio dei relatori rispetto alle edizioni passate sarà molto alto e numerosi incontri saranno tenuti da giovani ricercatori emergenti. Una serie di Lezioni Magistrali di grande rilievo sarà affidata per la metà a scienziate impegnate ai livelli più alti della ricerca scientifica internazionale.

Tredici giorni di grande scienza, raccontata per la prima volta attraverso sei percorsi narrativi, ognuno chiamato a indagare un diverso aspetto del tema chiave dell’edizione: diversità della tecnologia, diversità della mente, diversità dei linguaggi, diversità della vita, diversità della materia, diversità delle idee.

Su un piano differente, ma sempre relativo all’ambito della diversità, il Festival propone una serie di progetti che esplorano il quotidiano dei disabili attraverso l’ausilio dell’esperienza diretta. Come vengono svolte alcune azioni in condizioni di handicap? Quali strategie alternative e quali risorse nascoste bisogna mettere in campo per raggiungere risultati che di solito si ritiene facili e scontati?

I visitatori potranno scoprirlo in prima persona nel laboratorio Abilità nella disabilità, a cura dell’Istituto David Chiossone, e nel percorso teatrale Un passo dopo l’altro, spettacolo dedicato a uno spettatore per volta, in cui si stimolerà la diversificazione della percezione sensoriale in assenza della facoltà della vista. Al laboratorio Abilità nella disabilità, sarà collegata anche una tavola rotonda sui temi della diversabilità e dell’accessibilità.

Altre notizie su Festival della Scienza cliccando qui

nw569


Newsletter della Storia dei Sordi n. 569 del 23 ottobre 2008