Iscriviti: Feed RSS

FEAPDA. Federazione Europea delle Associazioni degli Insegnanti dei Sordi (Newsletter della Storia dei Sordi n.743 del 18 novembre 2009)

SI È SVOLTO A VERONA IL XXI CONGRESSO FEAPDA.

La FEAPDA è la federazione europea delle associazioni degli insegnanti dei sordi. Fu creata a Bruxelles (Belgio) nel 1969 da Walter Wouts, direttore di una famosa scuola per bambini sordi.

La creazione della federazione europea nasceva dal desiderio di dare un ruolo più rilevante agli insegnati dei sordi nelle discussioni e specialmente nei grandi congressi internazionali.

La FEAPDA tiene i suoi congressi ogni due anni scegliendo la sede in ogni volta in un Paese diverso dell’Unione.

Con i suoi congressi la FEAPDA vuol dare ai partecipanti dei diversi Paesi Europei l’opportunità di condividere le conoscenze e lo stato dell’arte su una tematica specifica: i bambini sordi a scuola, perché le scuole speciali, collaborazione con la famiglia, sordi pluriminorati, impianto cocleare, nuove tecnologie …

In genere le relazioni magistrali e le relazioni dei Paesi associati (Country Presentations) hanno lo scopo di agire da stimolo alla discussione che di solito avviene in piccoli gruppi o laboratori.

Il 21° Congresso
Quest’anno per il 21° Congresso è stata scelta la città di Verona, presso il grande Istituto Gresner, con il tema generale “Bambini sordi, famiglie e professionisti: una relazione che funziona?”. In pratica questa edizione 2009 ha affrontato il rapporto necessario, ma non sempre facile, tra la famiglia, gli insegnanti, gli operatori sanitari e della riabilitazione.

La ricerca delle condizioni ottimali per rendere questo rapporto proficuo ed efficace è stata stimolata dalle quattro relazioni ufficiali:
– Luci ed ombre nell’inclusione scolastica dei bambini sordi in Italia di Patrizia Gaspari dell’Università di Urbino;
– Partnership working with families, action not words, di Elizabeth Andrews dell’Inghilterra;
– How to make training, the world of work and everyday life accessibile to deaf people della svedese Anneli Hegborn;
– What’s best for our child? A parents perpective, di Inge Doorn, olandese.

Molto interessanti sono state le presentazioni delle esperienze delle nazioni rappresentate nella FEAPDA e di altre invitate: Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Slovenia, Norvegia,Svezia, Lussemburgo, Svizzera Italia, Polonia, USA.

I laboratori in piccoli gruppi ha dato modo di scambiare idee ed esperienze superando le inevitabili barriere linguistiche.

Da ogni parte comunque è emersa la necessità di un maggior coinvolgimento dei genitori nell’organizzazione scolastica e riabilitativa dei bambini audiolesi. Più curata dovrebbe essere la preparazione degli insegnanti specializzati, che hanno un ruolo predominante in quasi tutte le nazioni, e degli altri operatori specifici.

Il futuro della FEAPDA
I partecipanti al 21° Congresso sono stati molto soddisfatti dell’organizzazione, dello svolgimento e specialmente delle sollecitazioni per un futuro migliore dell’ istruzione e della formazione delle nuove generazioni di sordi.

Ulteriori speranze e supporto sono sorte dal fatto che finalmente anche la FEAPDA ha avuto accesso ai progetti di ricerca della Comunità Europea.

Corale il ringraziamento verso l’Aies e gli organizzatori per la valida organizzazione e…per “il buon cibo e l’ottimo vino”, oltre che per quanto offerto turisticamente dalla città di Verona con la sua celebre Arena.

Bambini sordi, famiglie, professionisti: una relazione che funziona?

CONGRESSO FEAPDA, 23, 24, 25 octobre 2009, Verona – Italie
FEAPDA The European Federation of Associations of Teachers of the Deaf

Per ulteriori informazioni, clicca sul link
http://www.unapeda.asso.fr/article.php3?id_article=888

UNAPEDA
unione nazionale delle associazioni di genitori di bambini deficienti auditivi
www.unapeda.asso.fr

nw743


Newsletter della Storia dei Sordi n.743 del 18 novembre 2009