Iscriviti: Feed RSS

Interpello – Aliquota IVA 4% per i servizi di telecomunicazione

Interpello – Aliquota IVA per i servizi di telecomunicazione prestati nei confronti di soggetti portatori di handicap (art. 2, comma 9, del DL n. 669 del 1996).

La società istante, rappresentata da TIZIO e da SEMPRONIA, premette che svolge attività di progettazione, realizzazione, installazione, manutenzione e gestione di impianti e reti di telecomunicazioni per l’espletamento e l’esercizio dei servizi di comunicazione e prestazioni connesse.
Rappresenta che diversi soggetti portatori di handicap (sia fisici che mentali) chiedono l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata del 4% per i servizi di telecomunicazione da essa prestati che riguardano il traffico voce e dati (compresi i servizi legati alla telefonia sia mobile che di rete fissa e quelli legati alla fornitura di connessioni internet e tutti i servizi connessi ai precedenti quali il canone di noleggio dei modem o i servizi di segreteria) e i cosiddetti servizi flat.
L’istante, pertanto, chiede di sapere se per i servizi di telecomunicazione, forniti a soggetti riconosciuti portatori di handicap ai sensi della legge n. 104 del 1992, possa applicarsi l’aliquota IVA agevolata del 4% prevista per l’acquisto di sussidi tecnici e informatici dall’art. 2, comma 9, del decreto legge n. 669 del 31 dicembre 1996 (convertito dalla legge n. 30 del 28 febbraio 1997).

Visualizza Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 43/E del 27 maggio 2010