Iscriviti: Feed RSS

Wright David. Il poeta sordo inglese

Il poeta David Wright
Wright è nato a Johannesburg, in Sud Africa, il 23 febbraio 1920. Con udito normale. A 7 anni  contrasse una scarlattina e divenne sordo in seguito a complicazioni della malattia.  A 14 anni emigrò in Inghilterra, dove fu iscritto alla Scuola per Sordi di Northampton, dove ha concluso gli sti studi primari, proseguendo poi al Oriel College di Oxford, dove si è laureato nel 1942.

La sua prima opera, un poema intitolato Eton Hall,  che è stato pubblicato nel 1942-1943 sulla rivista Oxford Poesia.

Wright è poi diventato uno scrittore freelance nel 1947 dopo aver lavorato per cinque anni al giornale Domenica Times.  Ha curato la rivista letteraria Nimbus fra il 1955 e il 1956 durante cui  ha pubblicato 19 poesie, inviate a lui da Patrick Swift  e da  da Patrick Kavanagh.  Antoinette Quinn nella biografia Kavanagh: “Pubblicazione quello che c’era da dimostrare un punto di svolta … La pubblicazione del suo prossimo volume di versi, vieni a ballare con Kitty Stobling, doveva essere direttamente collegata al mini-collezione Nimbus, ed i suoi Collected Poems (1964 ) … “. Wright ha co-fondato la rivista letteraria trimestrale “X”, che ha co-curato dal 1959 al 1962.

La sua opera comprende tre libri sul Portogallo scritti con Patrick Swift, suo co-fondatore e co-editore di X.  Ha pure tradotto I racconti di Canterbury e Beowulf.

Ha scritto un’autobiografia nel 1969, e la biografia di un collega sudafricano, pure poeta, Roy Campbell, nel 1961.  Ha anche curato una serie di pubblicazioni nel corso degli anni 1960 e 1970.

Wright non era reticente sulla sordità, e la sua autobiografia, Sordità: un account personale (1969), è spesso utilizzata per fornire uno scorcio su un’esperienza che non si può facilmente immaginare.

Nel 1951, il poeta ha sposato Philippa (“Pippa”) Reid, morta nel 1985, e si è risposato nel 1987 con Oonagh Swift.  Wright ha vissuto in Braithwaite,  nel Lake District of England, ed è stato buon amico del poeta Norman Nicholson, e di sua moglie, spesso in visita a vicenda.

Wright è morto a Waldron, in East Sussex , il 28 agosto 1994.

Citazioni su Wright:
• “La sua poesia è stata di volta in volta lirica, satirica e narrativa. A volte è stata alimentata dai ricordi della sua terra, anche se non era politicamente attivo sulle questioni del Sud Africa.”  (New York Times)
• “Abbondante, fluente, versatile” e “il poeta più importante del Sudafrica della sua generazione.” (The Daily Telegraph)
• “E ‘un paradosso creativo che dobbiamo a un sordo alcune delle immagini più suggestive del suono in poesia inglese contemporanea.” (Geoffrey Hill 1980)
• “La sua poesia è notevole per la sua intelligenza tranquilla e umoristica, e l’integrità del suo stile Il tono è colloquiale, anche se non nel senso di riprodurre un chiacchiericciofittizio;.

Piuttosto, crea la curva vivace di pensare una mente eminentemente umana e di parlare “(TJG Harris, in The Oxford Companion alla Twentieth-Century Poetry, a cura di Ian Hamilton (Oxford:. Oxford University Press, 1994).

Da Wikipedia, traduzione in italiano a cura di Marco Lué
nw081

INFO:

Visualizza il poeta sordo italiano Renato Pigliacampo

Wright David