Iscriviti: Feed RSS

Considerazione dell’unico disabile candidato a Cernusco

Considerazioni dell’unico «disabile» candidato a Cernusco

Beh, sportivamente commentando non è che io, settantenne e sordo, impegnato da una vita nel sociale, abbia compiuto una grande impresa, come candidato alle ultime elezioni comunali 2012 di Cernusco sul Naviglio.

Se i circa 30 concittadini miei simili sordi, residenti a Cernusco,  mi avessero tutti espresso una forma di condivisione, sempre e comunque gratificante, mi sarei sentito meglio appagato, ma  taluni erano in viaggio, pre-organizzato, all’estero, altri mi avevano avvertito, senza remore, che  a causa dell’età, 70 anni, avrei fatto meglio a ricoverarmi in ospizio, i restanti hanno optato verso differenti  ragioni per non votarmi o non votare.

In conclusione, tuttavia anche i 13 miseri voti raccolti, li ritengo un dato positivo: quarto classificato fra i quindici candidati della Lista in cui ero inserito, quella del «vulcanico», esperto ma non più determinante ex sindaco  Giuseppe Colombo..

Mi consola il fatto che al numero tredici, quello delle preferenze accordatemi, è associato il significato della fine di un ciclo, dal fatto che ci sono tredici mesi lunari in un anno e tredici sono i segni nell’astrologia celtica, mentre Tredici predice nuovi inizi, significa anche che i vecchi sistemi devono terminare per favorire le trasformazioni richieste.

Fra i “vecchi sistemi”, che ora si stanno trasformando, ho conservato gelosamente una foto risalente al 1974:  eravamo gagliardi trentenni, io e Giuseppe Colombo, allora Assessore allo Sport , ripresi alla “Sacer” con il giudice arbitro di Tennis, alla premiazione del torneo tennistico fra Italia e Germania, finale di Coppa Dresse, massimo torneo annuale fra sordi, quell’anno vinto dall’Italia per 4-1.

Giuseppe Colombo (Assessore Sport), il Giudice arbitro internazionale di Tennis e Marco Luè (Segretario della Società Sportiva Silenziosa Milano) alla presentazione del Torneo di Tennis “Coppa Dresse” sui campi della Sacer, a Cernusco, nel maggio 1974.

nw079