Iscriviti: Feed RSS

L’indelebile Fias

L’indelebile Fias … La Federazione Italiana dell’Associazione dei Sordomuti (FIAS) venne fondata il giorno 9 settembre 1920 durante una seduta tenutasi nel salone del Regio Istituto dei Sordomuti di Genova.
La seduta si svolse sotto la Presidenza del Cav. Alessandro Falconi di Roma; fecero da interpreti Emilio Molinari di Genova e Francesco Micheloni di Roma e funzionava da Segretario l’avv. Mario Silvestri pure di Roma.
Le Società aderenti considerate come “i grandi fondatori” sono 6 (sei): l’Associazione “Girolamo Cardano” di Milano, l’Associazione “Ottavio Assarotti” di Genova, l’Associazione “Paolo Basso” di Torino, l’Associazione “Francesco Mangioni” di Firenze, la Società Romana di Mutuo Soccorso di Roma, la Società di Mutuo Soccorso di Palermo.

Il primo Presidente Fias fu Giuseppe Enrico Prestini (1920-1941) e il successore di Prestini fu Vittorio Ieralla (1941-1944).

La Fias fu praticamente sciolta nel 1946 con l’istituzione della Commissione Nazionale dei Sordomuti per la gestione dell’Ens (Legge 889/42).

PER SAPERE DI PIU’

La storia della comunità sorda italiana

nw092 – 2013

Fias Federazione Italiana delle Associazioni fra i Sordomuti

_________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini