Iscriviti: Feed RSS

Lezioni di visual storytelling per ragazzi sordi

Fumetti, storie illustrate, fotoromanzi. Insomma: parole trasformate in immagini. È ciò che propone il laboratorio di visual storytelling rivolto ai giovani con disabilità uditiva delle scuole medie e superiori di Torino e provincia realizzato dall’Associazione Portatori Impianto Cocleare (Apic) di Torino, in collaborazione con Fondazione Akusia Onlus.

«Questo laboratorio esperienziale – spiega Paolo De Luca, Presidente di Apic – dedicato al racconto tramite diversi strumenti narrativi vuole stimolare nei giovani il piacere di leggere e di raccontare, partendo dalle loro potenzialità e dalle loro inclinazioni personali, sottolineando l’importanza che la lettura e la capacità di raccontare storie hanno nella vita e nello sviluppo». Grazie alla collaborazione con Fondazione Akusia Onlus, un illustratore seguirà i ragazzi in questo progetto, aiutandoli a dare forma alle loro idee realizzando libretti di racconti illustrati, che verranno stampati, esposti e diffusi in scuole, ospedali ed enti locali.

Akusia Onlus

«Abbiamo scelto di fare parte di questo progetto – dice Giuseppe Lomboni, Presidente di Fondazione Akusia Onlus – perché crediamo nel lavoro di Apic e dei suoi volontari. Insieme, condividiamo l’obiettivo di migliorare la vita di chi affronta quotidianamente le disabilità comunicative e l’impegno per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche connesse a queste patologie». Il laboratorio di visual storytelling inizierà venerdì 16 dicembre con una cadenza mensile all’interno del progetto, da ottobre 2016 ad aprile 2017, sarà completamente gratuito, e prevederà la consegna ai ragazzi di tutti i materiali realizzati durante il percorso svolto. Gli incontri si terranno presso la Palazzina del Polo Cittadino della Salute del Comune di Torino in c.so San Maurizio 4, il venerdì dalle ore 17,00 alle ore 18,30.
Fonte: HealthDesk.it

PER SAPERE DI PIU’

Fondazione Akusia Onlus

buone-feste-2016

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini