Iscriviti: Feed RSS

Due santi pastorelli: Francesco e Giacinta Marto nel 1° Centenario delle apparizioni di Madonna

PAPA PROCLAMA SANTI  PASTORELLI DI FATIMA

Il 13 maggio 2017 Giacinta e Francisco Marto, i due pastorelli di Fatima che dal 13 maggio  1917 ebbero visioni della Vergine, sono santi. La proclamazione davanti a una  folla sterminata di fedeli,nella cittadina portoghese. Papa Francesco ha letto la formula canonica che li iscrive nel registro dei santi,nella messa davanti al Santuario che ricorda le apparizioni della Madonna.

I due piccoli veggenti erano stati beatificati da Papa Wojtyla, a Fatima, mentre della cugina Lucia, morta nel 2005, è in corso il processo di beatificazione.

Santa Giacinta Marto Fanciulla
Memoria di 20 febbraio – Aljustrel, Portogallo, 11 marzo 1910 – Lisbona, Portogallo, 20 febbraio 1920

Nata l’11 marzo 1910 ad Aljustrel, frazione di Fatima in Portogallo, Giacinta Marto era l’undicesima e ultima figlia di Emanuele Pietro Marto e Olimpia de Jesus. Insieme al fratello Francesco e alla cugina Lucia, fu una dei veggenti delle apparizioni mariane di Fatima, tra il maggio e l’ottobre 1917. D’indole vivace, imparò ad accettare di buon grado le sofferenze, anche compiendo piccoli sacrifici per amore di Dio e della Madonna. Ammalatasi durante una violenta epidemia di influenza “spagnola” nel 1918, morì il 20 gennaio 1920 nell’ospedale «Dona Estefânia» di Lisbona, a nove anni e undici mesi. Suo fratello Francesco l’aveva preceduta il 4 aprile 1919. Entrambi sono stati beatificati da san Giovanni Paolo II il 13 maggio 2000 e canonizzati da papa Francesco diciassette anni esatti dopo. I resti mortali di Giacinta Marto sono venerati nella Basilica di Nostra Signora del Rosario di Fatima, nella cappella sul lato sinistro dell’altare maggiore.

Francesco Marto e Giacinta Marto

San Francesco Marto Fanciullo
Memoria di 4 aprile – Aljustrel, Portogallo, 11 giugno 1908 – 4 aprile 1919

Nato l’11 giugno 1908 ad Aljustrel, frazione di Fatima in Portogallo, Francesco Marto era il decimo figlio di Emanuele Pietro Marto e Olimpia di Gesù. Insieme alla sorella minore Giacinta e alla cugina Lucia, fu uno dei veggenti delle apparizioni mariane di Fatima, tra il maggio e l’ottobre 1917; all’epoca aveva nove anni. D’indole riservata e incline alla contemplazione, amava ritirarsi a pregare, per «consolare Gesù», come diceva. Ammalatosi durante una violenta epidemia di spagnola nel 1918, morì il 4 aprile di quell’anno, dopo aver ricevuto la sua prima ed ultima Comunione. La sorella Giacinta lo seguì il 20 gennaio 1920. Entrambi sono stati beatificati da san Giovanni Paolo II il 13 maggio 2000 e canonizzati diciassette anni esatti dopo da papa Francesco. I resti mortali di Francesco Marto sono venerati nella Basilica di Nostra Signora del Rosario di Fatima, nella cappella sul lato destro dell’altare maggiore.

Madonna di Fatima

Nelle sue Memorie (III, n. 6), Suor Lucia dà la parola a Giacinta appena beneficiata da una visione: «Non vedi tante strade, tanti sentieri e campi pieni di persone che piangono per la fame e non hanno niente da mangiare? E il Santo Padre in una chiesa, davanti al Cuore Immacolato di Maria, in preghiera? E tanta gente in preghiera con lui?». Grazie, fratelli e sorelle, di avermi accompagnato! Non potevo non venire qui per venerare la Vergine Madre e affidarLe i suoi figli e figlie. Sotto il suo manto non si perdono; dalle sue braccia verrà la speranza e la pace di cui hanno bisogno e che io supplico per tutti i miei fratelli nel Battesimo e in umanità, in particolare per i malati e le persone con disabilità, i detenuti e i disoccupati, i poveri e gli abbandonati. Carissimi fratelli, preghiamo Dio con la speranza che ci ascoltino gli uomini; e rivolgiamoci agli uomini con la certezza che ci soccorre Dio.” (Dall’omelia di Papa Francesco al Santuario di Fatima il 13 maggio 2017)

PER SAPERE DI PIU’

Storia dei Santi Francesco e Giacinta Marto

Madonna di Fatima