Iscriviti: Feed RSS

Testo Unico sulla Disabilità

Regione Toscana, apertura alle associazioni sul testo unico sui diritti e le politiche per le persone con disabilità

La commissione Sanità e politiche sociali del Consiglio regionale della Toscana, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd), apre il confronto sul nuovo Testo unico della disabilità alle associazioni locali attive sul territorio. “Il 29 giugno, chi vorrà potrà essere ascoltato dalla commissione e dare voce alle proprie particolari esigenze, che potranno in questo modo essere rappresentate e tenute in considerazione – dice il presidente Scaramelli –. Dedicheremo una giornata di ascolto alle associazioni locali, quelle che operano nei territori”.

Una apertura che riprende la positiva esperienza della giornata di ascolto sulle vaccinazioni obbligatorie, che ha portato in commissione le voci e le posizioni di tanti genitori e piccole organizzazioni altrimenti escluse dal confronto istituzionale.

Chi lo vorrà, potrà presentare richiesta di iscrizione alle audizioni di giovedì 29 giugno entro lunedì 26. Per iscriversi, si deve presentare la richiesta alla commissione Sanità attraverso questo indirizzo di posta elettronica: 3comm@consiglio.regione.toscana.it

Il lavoro della commissione Sanità prevede anche una giornata dedicata ai soggetti istituzionali, ai direttori generali delle Asl e delle Aziende ospedaliero-universitarie, alle organizzazioni sindacali, gli ordini e le associazioni gia accreditate a livello regionale: saranno sentiti nella giornata di mercoledì 21 giugno.

PER SAPERE DI PIU’

Proposta Testo Unico Diritti e Politiche per la disabilità

Regione Toscana

La disabilità in Toscana – Secondo rapporto – Anno 2016   (Per le persone sorde leggasi pp. 113-115)

La tutela delle persone con disabilità deve essere concepita come promozione di azioni concrete per l’autonomia e la vita indipendente.

Oltre a progetti e servizi, come il Fondo per la Vita indipendente, quello per le gravissime disabilità e il Bando europeo per l’accompagnamento al lavoro, Regione Toscana si è impegnata nella direzione della promozione dell’autonomia attraverso politiche mirate,come le consulenze di adattamento domestico volte al miglioramento del benessere ambientale.

La Regione Toscana ha costituito un tavolo permanente interdirezionale che coinvolge tutti i settori dell’Amministrazione regionale che si occupano a diverso titolo di disabilità.

Una novità è rappresentata dal Portale Toscana Accessibile, che rappresenta uno strumento importante per la promozione del diritto all’informazione e all’accesso senza discriminazione per quanto concerne lo studio e la cultura.

Questo secondo report sulla disabilità, realizzato dall’Osservatorio sociale regionale, permette di avere una conoscenza aggiornata delle problematiche per supportare in modo adeguato l’azione politica.

La disabilità in Toscana : secondo rapporto : anno 2016 / Regione Toscana, Direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale, Settore governance e programmazione del Sistema integrato dei servizi sociali, Osservatorio sociale regionale ; a cura di Luca Caterino e Filippo Tosi ; introduzione e coordinamento del gruppo di lavoro di Massimiliano De Luca. – Firenze : Regione Toscana, 2016

1. Caterino, Luca
2. Tosi, Filippo
3. De Luca Massimiliano
4. Toscana <Regione>.

Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale. Settore Governance e programmazione del Sistema integrato dei servizi sociali. Osservatorio sociale regionale

PER SAPERE DI PIU’

Visualizza il rapporto sulla disabilità

non-e-mai-troppo-tardi-per-conoscere-la-sordita