Iscriviti: Feed RSS

Notre Dame de Paris in LIS: Magnifica serata a Monte San Pietrangelo

“Due mani fertili a sostegno della LIS e della Comunità Sorda”

Le più vive felicitazioni a Laura Santarelli, ideatrice e regista del Notre Dame de Paris in LIS, e a tutta la troupe dell’Accademia Europea Sordi (AES) di Roma per averci donato delle emozioni uniche.

Sullo sfondo è stata proiettata la versione originale del musical di David Zard mentre, sul palco, gli interpreti performer hanno dato vita ai personaggi della storia, esprimendosi nella Lingua dei Segni Italiana.

L’obiettivo principale, far sì che sordi e udenti godessero del piacere di assistere allo stesso spettacolo, si può dire ampiamente raggiunto. Numerosa la partecipazione del pubblico proveniente anche da altre regioni d’Italia. Molti i sordi presenti che hanno apprezzato la qualità dello spettacolo e la convivialità dell’accoglienza che è stata loro riservata.

Un sentito ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito al successo di questa serata: Chiara Mariozzi, Presidente dell’Associazione “Progetto Comune” di Monte San Pietrangeli e con lei tutti i membri, il quotidiano online Vivere Fermo, il Sindaco del paese e tutta l’Amministrazione, il Presidente dell’Ente Nazionale Sordi per la regione Marche Silvano Fanelli, la Presidente dell’ENS di Macerata Maria Evangelista, il Commissario Straordinario dell’ENS di Fermo Virginia Basili, la Presidente del Lions Club Civitanova Marche Cluana Roberta Di Marco nonché membro del Comitato “Vita di paese” cui andrà parte dell’incasso della serata, Claudia Katia Monaldi anch’essa membro del comitato, Cristian Polinesi che con i suoi scatti ha saputo cogliere gli istanti magici dell’intera serata.

L’Associazione ringrazia altresì gli sponsor che hanno generosamente contribuito alle esigenze dell’organizzazione: Pellami 2C, Solettificio FB, Gold, Fondazione Carifermo, D’Angelo Gioielleria. L’evento è stato mirabilmente presentato da Matteo Pasquali.

“Progetto Comune” ha deciso di continuare a sostenere le battaglie che Laura Santarelli porta avanti già da svariati anni per l’inclusione dei sordi nella società. L’Italia non ha ancora riconosciuto la Lingua dei Segni ed è bene che le istituzioni, già a livello provinciale e regionale, comincino ad aprire gli occhi. Quello di sabato è stato solo un primo passo. L’associazione intende dunque continuare su questa strada.
Letizia Frattani e Michele Peretti. Fonte: vivere.fermo.it

PER SAPERE DI PIU’

Comune di Monte Sant’Angelo

Accademia Europea Sordi

Notre dame in lis sassari