Iscriviti: Feed RSS

La lingua dei segni e il parlamento chiuso

La lingua dei segni e il parlamento chiuso

La Lingua dei Segni non é una terapia curativa sul campo sanitario ma é una lingua a tutti gli effetti. I linguisti lo hanno affermato senz’altro.

La Camera dei deputati non ha accolto d’urgenza, prima di chiudere la XVII legislatura , il testo della legge-quadro a favore dei sordi approvato dal Senato della Repubblica che non andava bene il contenuto di tutti gli aspetti giuridici e sociali.

Occorre rivederlo più chiaro e più garantito alle aspettative dei sordi italiani circa il riconoscimento della Lingua dei Segni Italiana.

La storia dei sordi d’Italia lo sa e lo conosce bene.

Auguri per la prossima XVIII Legislatura che possa approvare il nuovo testo al meglio e soprattutto “ben fatto” che garantirà ai sordi italiani il migliore dell’integrazione e dell’inclusione nella vita di tutti i giorni e in particolare la dignità della Persona sorda in base al  principio della Costituzione Italiana.

PER SAPERE DI PIU’

Legge-Quadro

lingua-dei-segni-2015