Iscriviti: Feed RSS

Regione Marche. Riconoscimento della Lingua dei Segni

Pieni diritti alle persone non udenti: approvata mozione del vicepresidente della Regione Minardi

Pieni diritti alle persone sorde: con la mozione del vice Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, Renato Claudio Minardi (foto)approvata all’unanimità (29 gennaio 2019) dal Consiglio regionale, si garantiscono piena accessibilità comunicativa delle persone sorde alla vita collettiva, il riconoscimento e l’utilizzo della Lingua dei Segni Italiana (LIS) nelle sedute dell’Assemblea legislativa e nelle iniziative pubbliche di maggiore rilievo della Regione Marche.

“Oltre a quelle architettoniche, le barriere da rimuovere sono anche quelle sensoriali e comunicative – dichiara il vice Presidente Minardi – La sordità è una disabilità sensoriale, invisibile agli occhi del mondo perché è difficile riconoscere un sordo, a meno che non porti vistose protesi o gesticoli con le mani. Di fatto, la sordità impedisce al disabile di poter partecipare alla vita sociale della propria comunità e rappresenta una barriera al pieno diritto di cittadinanza. Promuovere una diversa cultura della disabilità significa non considerarla un deficit ma superare le barriere che impediscono alle persone non udenti a vivere a pieno la loro quotidianità “.

Pieni diritti alle persone non udenti: approvata mozione del vicepresidente della Regione Minardi

In Italia, circa 877mila persone soffrono di disturbi dell’udito, più o meno gravi, e 92 mila sono sordi prelinguali (sordomuti). La Lingua dei Segni è uno strumento di comunicazione utilizzata dalle persone affette da sordità, diffusa in tutto il mondo con caratteristiche diverse a seconda della nazionalità dei segnanti.

Con la mozione, presentata da Minardi, si impegna il Presidente Ceriscioli e la giunta regionale a porre in essere ogni azione utile con l’obiettivo di promuovere il diritto all’accesso delle persone sorde e delle loro famiglie alla comunicazione, all’informazione, alla cultura e ai servizi in condizioni di parità con gli altri cittadini. In particolare, ad attivare il servizio della LIS nelle sedute del Consiglio regionale, nelle iniziative pubbliche rilevanti della Regione Marche e coinvolgere tutti gli altri enti pubblici ad attivarsi nella stessa direzione.

La LIS – conclude il vice Presidente Minardi – rappresenta una vera e propria lingua quale insieme strutturato e organizzato di segni, con una grammatica precisa, sintassi e morfologia proprie“.

Fonte: oltrefano.it

Marche, passa all’unanimità la legge per il riconoscimento della lingua LIS (febbraio 2020)
Pochi giorni fa la lingua LIS ha fatto il suo ingresso per la prima volta al Festival di Sanremo, e proprio oggi, è stata approvata all’unanimità in Consiglio regionale la proposta di legge a firma Celani, Volpini, Minardi, Micucci, Leonardi, Marconi, Pergolesi, Giancarli che ha l’obiettivo di promuovere il riconoscimento della lingua dei segni italiana e la piena accessibilità delle persone alla vita collettiva.

Relatore di maggioranza il capogruppo Dem, Francesco Micucci che ha evidenziato: “Dopo alcuni mesi di gestazione arriva in aula questa importante legge che mira alla piena inclusione delle persone con disabilità auditive nella nostra società. Questo Consiglio regionale già con altre mozioni e altre iniziative ha posto all’attenzione la problematica e come gruppo Pd già da tempo è prevista la presenza di interpreti LIS nel corso delle nostre iniziative. E’ un tema di particolare sensibilità – ha continuato il Capogruppo Pd – ed è stato necessario tenere in considerazione più punti di vista, per questo la “gestazione” della norma è stata così lunga”.

“Orgogliosa di essere una delle firmatarie di questa legge che rappresenta un gesto di civiltà per abbattere concretamente ogni barriera alla comunicazione – ha sottolineato la Vicepresidente della Commissione Sanità Elena Leonardi – e favorire la piena inclusione nella società delle persone con disabilità sensoriali”.
Fonte: picchionews.it

PER SAPERE DI PIU’

Regioni 

Lingua dei Segni

Lingua dei Segni Italiana Lis